Adottano il gattino nato prematuro e lo vedono crescere come un leone (VIDEO)

adottano il gattino prematuro e lo vedono crescere come leone

Quando Taylor apprese da sua sorella che la gatta di famiglia aveva partorito 4 bellissimi gattini, si affrettò per raggiungerli. Quando l’uomo arrivò, si rese conto che uno dei gattini era nato prematuro e anche di molto.

hank gattino nato prematuro

Il più piccolo fra i 4 era un micetto minuscolo, che Taylor e la sua ragazza decisero di chiamare Hank. Il piccoletto, di un bianco latte, pesava solamente 55 grammi, davvero una quantità minima, che difficilmente avrebbe garantito la sopravvivenza della creatura.

Mamma gatta per qualche motivo era restia a dare da mangiare al suo figlioletto, non volle riconoscerlo come tale molto probabilmente. Commossi per il piccoletto e preoccupati per la sua estrema condizione di vita, Taylor e la ragazza decisero di prendersi cura di Hank.

La coppia rimase sempre vicina al piccolo Hank, tenendolo sotto occhio 24 ore su 24, come se fosse stato un vero tesoro. In effetti di quello si trattò, di un tesoro, o come la vide Taylor, di un’autentica sfida da superare.

hank gatto sfida per famiglia

I due genitori portarono il gattino ovunque essi andarono; nutrivano Hank praticamente ogni due ore (anche durante le notti).

Cercarono di mantenere il micetto sempre al caldo, per paura che un calo della temperatura avrebbe potuto compromettere la sua vita.

hank gattino cresciuto col tempo

Fu una costante lotta per la vita, che i due genitori, insieme al piccolo, condussero con tutte le loro forze. Dopo qualche mese, la lotta cominciò a dare i suoi primi frutti; Hank acquistò sempre più peso, diventando finalmente un gattino nella media.

Il piccolo strinse un legame speciale con un cane husky, divenuto a tutti gli effetti il suo fratellone protettivo, e con quella che è la sua sorella felina di nome Poppy.

hank gatto conosce poppy

Hank, un tempo creatura estremamente fragile, bisognosa di accurate attenzioni, adesso regge il confronto con i suoi fratelli e non si tira mai indietro quando si tratta di “azzuffarsi” amorevolmente.