Come educare un gatto

Come educare un gatto rispettando il carattere tipico della sua razza? In questa sezione troverete tante informazioni utili per incentivare nei felini domestici delle sane abitudini quotidiane.

Il tutto, naturalmente, unendo divertimento e benessere all’addestramento del gatto o del gattino. Queste adorabili palle di pelo spesso sono “difficili” da educare. Di certo non sono come i cani, istintivamente più propensi all’apprendimento di comandi e indicazioni da parte del padroncino.

Tuttavia educare un gatto non è un’impresa impossibile…basta sapere come fare! E a quel punto la convivenza in casa sarà più felice e serena, senza togliere poi che il micio stesso sarà più facile da curare e gestire.

Quando iniziare

Come per tutti gli animali d’affezione, per educare un gatto e ottenere risultati migliori sarebbe opportuno iniziare sin da quando è piccino. I gattini sono pieni di energie e – ammettiamolo – talvolta ci fanno proprio impazzire, ma è proprio questo il momento giusto per insegnargli qualcosa.

Il gattino è una creatura da formare, che apprende molto più velocemente rispetto ai gatti adulti o anziani, perciò potete tranquillamente cominciare a educarlo dai 4 mesi di vita in su. Iniziate dalle cose essenziali come l’uso della lettiera e delle ciotole. Scoprirete pian piano che potrete insegnargli tantissime cose, proprio come si fa con i cani!

Rinforzo positivo

Come educare un gatto se non con…il cibo? Ebbene sì, proprio come si fa con i cani anche i piccoli felini domestici possono essere addestrati mediante il rinforzo positivo. Questo metodo esula da qualsiasi forma di “punizione”, che non porta mai a nulla di buono. Al limite solo a graffi e morsi dolorosi!

L’addestramento del micio si deve basare sulla ricompensa, su qualcosa di positivo che lo gratifichi e lo induca ad apprendere l’insegnamento in modo naturale. I gatti non sono animali che si lasciano “dominare” e avere davanti un padroncino che li sgrida e li punisce non fa altro che innervosirli e indisporli nei suoi confronti.

Il cibo è la migliore ricompensa per Micio. Basti pensare al momento in cui apriamo la scatoletta di tonno: ci mette meno di un secondo ad arrivare ai nostri piedi! Oltre a capire come educare il gatto, dovete sempre tenere a mente un fattore essenziale per la buona riuscita dell’addestramento: la costanza. Siate tenaci e non demordete se all’inizio Micio non vi dà ascolto.

Piccoli passi (ma frequenti)

Se volete educare il vostro gatto al meglio dovete essere costanti, imparare come fare ma soprattutto quando farlo. Premesso che si dovrebbe iniziare quando Micio è piccino, prendete in considerazione anche che ci sono dei momenti più “performanti” per le vostre sessioni di addestramento.

Il gatto, specialmente se piccolo, si distrae facilmente perciò la prima cosa da imparare è catturare la sua attenzione. Dal momento che come ricompensa per educare un gatto si utilizza il cibo, datevi all’insegnamento quando ha fame, non a stomaco pieno!

E poi non lanciatevi in imprese impossibili. Micio è sempre un dolce felino, con la sua natura e i suoi istinti…ma anche con i suoi limiti! Dovete avere aspettative realistiche nei suoi confronti e iniziare sempre a piccoli passi, partendo dalle cose più semplici.

Inoltre, proprio perché si distrae con facilità, assicuratevi di educarlo in un ambiente tranquillo, privo di rumori e cose che potrebbero catturare la sua attenzione. E se non ha più voglia di ascoltarvi, non insistete. Il gatto, in quanto tale, decide da sé quando smettere!

Uso del tiragraffi

Uno degli insegnamenti essenziali per ciascun gatto consiste nell’utilizzo del tiragraffi. I gatti sono animali meravigliosi e capaci di tanto amore…ma anche di tante marachelle! E spesso i padroncini sono un po’ scoraggiati dal fatto che graffiano tutto, dai mobili ai divani fino alle porte.

Questo comportamento è assolutamente naturale per Micio e ricordate che non lo fa mai per farvi un dispetto o innervosirvi. Non intende distruggere il mobilio, semplicemente ha bisogno di una valvola di sfogo per i suoi affilati artigli.

Perciò acquistate un bel tiragraffi, adatto alla sua età e alle sue dimensioni, e posizionatelo in un punto congeniale. Dovete far capire a Micio che quello è l’accessorio in cui farsi le unghie e col quale stiracchiare muscoli e ossa, evitando mobili e pareti. Qui su Il mio gatto è leggenda vi diamo qualche consiglio utile anche per questo tipo di insegnamento!

Gatto al guinzaglio

Sapevate che potete imparare anche come si fa a educare un gatto all’uso del guinzaglio? Sì, avete capito proprio bene: i piccoli felini domestici possono imparare a passeggiare guidati dal padroncino, proprio come si fa con i cani!

Questa è una delle “chicche” più divertenti e curiose che troverete in questa sezione. Per alcuni è utile, per altri sembra assurdo. Ma approfondendo l’argomento vi accorgerete che in fondo può trovare il suo utilizzo e potrete permettervi di portar Micio con voi anche per una bella passeggiata rilassante.

Naturalmente ci vogliono tempo e pazienza, ma anche i giusti strumenti. Dovete munirvi di guinzaglio e di una pettorina adatta alle dimensioni di Micio, che sia comoda e non gli arrechi fastidio. Imparare sì, ma sempre in totale sicurezza!

Un fantastico mondo da scoprire

Imparare come educare un gatto vi aprirà un mondo fantastico e davvero sorprendente. Quando si parla di addestramento ci si riferisce sempre ai cani, ma anche Micio ha delle potenzialità “nascoste” che vale la pena mettere a frutto.

Del resto la convivenza in casa si deve basare su regole ben precise e su comportamenti accettabili dall’intera famiglia. Ne va della serenità di tutti, ma anche della stessa salute del gatto. Insegnargli cose come l’uso della lettiera o del tiragraffi, o ancora a riconoscere gli oggetti (e le stanze) da evitare perché potenzialmente pericolose, lo terranno lontano dai pericoli.

E allora la vita con l’adorato Micio sarà ancora più bella e si arricchirà. Perché ricordiamo che accudire un gatto è prima di tutto una responsabilità e dobbiamo essere persone con la testa sulle spalle. Dobbiamo pensare a dargli tutto ciò che occorre per vivere una vita lunga e felice. E l’educazione è proprio essenziale in tal senso!

Leggi qui tutti gli articoli con informazioni e consigli su come educare un gatto:

Come addestrare un gatto a venire da te in modo semplice e veloce

gatto bianco con macchie nere sul muso

Sapevi che puoi addestrare un gatto a venire da te? Molti pensano erroneamente che i gatti non possano essere addestrati come i cani, ma in…

Gatto fa sempre gli agguati, che cosa fare?

gatto con occhi gialli

Non potete spostarvi da un punto all’altro che il gatto vi fa sempre gli agguati? Una situazione piuttosto spiacevole, oltre che dolorosa. Quando il gatto…

Gatto selvatico, come addomesticarlo e farlo diventare un Micio di casa

gatto randagio

I piccoli felini sono mondi tutti da esplorare, sempre diversi anche per via delle esperienze che hanno vissuto. Per questo, ad esempio, addomesticare un gatto…

Il gatto gioca con la lettiera: come educarlo e riuscire a farlo smettere

gatto nella lettiera

Perché il gatto gioca con la lettiera? Si tratta di un disagio o di un dispetto a noi bipedi? Dobbiamo scoprirlo e poi trovare la soluzione più adeguata

Insegnare al gatto a non graffiare la porta: tutti i modi in cui si può fare

gatto arrabbiato davanti alla porta

Quelle unghiette si insinuano ovunque distruggendo tutto ciò che gli capiti a tiro. Come possiamo insegnare al gatto a non graffiare la porta e dare…

Come insegnare al nostro gatto a rispettare l’altro gatto, senza disastri

gattini fra le coperte

Come far rispettare l’altro gatto al nostro micio è fondamentale per rapportare i loro rapporti e per una serena convivenza lontana da competizioni e da potenziali malumori

Addestrare il gatto con il clicker: come farlo alla perfezione

addestrare un gatto in casa

Chi ha detto che l’addestramento sia una prerogativa dei cani? Possiamo addestrare il gatto con il clicker e insegnargli a fare tante cose! Nell’immaginario collettivo…

Addestrare il gatto a sedersi: come farlo in maniera veloce e facile

gatto arancione e bianco

Sapevate che possiamo addestrare il gatto a sedersi? Ebbene sì, anche i gatti possono imparare tanti comandi proprio come i cani. Certo non è proprio…

Comportamentista per gatto: a cosa serve e in quali occasioni può essere utile

Quando si decide di prendere un peloso, bisogna necessariamente mettere in conto che spesso il carattere del peloso è di difficile controllo. Per questo esiste…