Attenzione ai gattini appena nati, non devi assolutamente toccarli per questo motivo

La salute dei piccoli pelosi dipende anche dalle attenzioni che mettiamo; ecco perchè i gattini appena nati non devono essere toccati

Quando si ha a che fare con i cuccioli di gatto appena nati è importante comprendere che i gattini, soprattutto appena nati, non devono essere assolutamente toccati. Sono diversi i motivi per cui è sconsigliata tale dolce emozione, ma sono tutti motivi legati alla loro salute. Intanto i gatti quando nascono non sono muniti di pelo; ciò significa che la loro epidermide è particolarmente delicata e toccare significa anche rischiare di fare del male fisico al peloso.

Un altro motivo per cui è importante non toccare il gattino è legato alla questione dell’odore; toccare un micio significa trasferire il proprio odore sulla pelle. I gatti tendenzialmente sono in grado di percepire gli odori a metri di distanza; se la mamma gatto si rende conto che il piccolo ha un odore differente può pensare che il piccolo non sia suo. Per tale ragione tenderebbe a lasciarlo e quindi abbandonarlo; ciò comporterebbe la quasi prematura morte del cucciolo.

Dopo il parto, mamma gatta inizia ad occuparsi immediatamente dei cuccioli. Resta vicino a loro nelle immediate quarantotto ore successive al parto, questa non si allontana quindi dai propri cuccioli neanche per un momento. Inoltre i primissimi giorni di vita dei cuccioli, la madre è pressoché indispensabile; i cuccioli infatti nascono con gli occhi chiusi, occhi che non apriranno prima del decimo giorno di vita.

Per le prime due settimane di vita dei cuccioli l’unica fonte di nutrimento per i piccoli è la madre stessa che allatta in maniera assidua per le prime tre settimane; superato questo periodo la madre cercherà di allontanarsi sempre di più dai cuccioli, diminuendo drasticamente le poppate. Per tale motivo è quindi importante che nessuna mano umana tocchi i cuccioli; solo nell’eventualità in cui c’è un reale pericolo di vita per il peloso sarà possibile toccarlo, anche se è preferibile il supporto del veterinario.

Vi è piaciuto questo video? Qui dei Un gattino britannico fa il bagno davanti agli altri gattini (VIDEO)