Chiquinho, il gattino che non rinuncerebbe mai al suo nascondiglio

Chiquinho, il gattino che adora nascondersi e poi spiare la sua ignara "mamma" che lo ritrova nei posti più impensabili

gattino nascosto

Il nostro protagonista di oggi è Chiquinho, un gattino davvero simpatico e furbo, che ha trovato in casa un nascondiglio da cui può spiare la sua “mamma”.

In effetti, il nostro gattino protagonista ha un vero e invidiabile talento per i nascondigli, al punto che riesce facilmente a mimetizzarsi senza problemi.

gattino nascosto

È la sua “mamma”, una ragazza di nome Alessandra Ribeiro, a raccontare di tutti i posti in cui lo ha trovato nascosto e di tutte le volte che si è spaventata quando si è accorta dove si era infilato.

Ad esempio, l’altro giorno, ha pubblicato sui social una foto del suo gattino Chiquinho e del suo nascondiglio preferito.

E poi ha chiesto ai suoi contatti di trovarlo. Sappiate che la missione non è stata affatto facile. E che fra i profili dei suoi amici c’è ancora qualcuno che non ha trovato il gattino.

Quindi perché non ci provate anche voi? Guardate le foto della cucina in anteprima e aguzzate la vista. La domanda è una sola: dov’è Chiquinho?

Vi lasciamo un indizio, di seguito troverete la foto del gattino. Una foto normalissima che vi farà conoscere il suo aspetto.

Eccolo qui!

gatto che osserva

Ebbene, se siete ancora perplessi, sappiate che certamente non siete gli unici. E allora abbiamo deciso di aiutarvi.

Chiquinho è visibile, ma il suo meraviglioso manto nero lo mimetizza completamente con il piano di lavoro.

Dove è tranquillamente sdraiato ad osservare l’obiettivo della fotocamera.

C’è però un dettaglio che lo tradisce, i suoi magnetici occhi gialli.

gatto nascosto

“Ama essere subdolo. A volte siamo sorpresi dai luoghi in cui nasconde. È un gatto molto affettuoso. Ci porta molta felicità essendo semplicemente se stesso e molte risate quando lo troviamo nascosto”, ha concluso Alessandra.

Vi lasciamo con una storia a lieto fine, quella di Sugar, il gattino adottato da un volontario del rifugio.