Cinque gattini gettati nel fiume all’interno di una busta. Salvati da un passante

A Sora un eroe ha salvato quattro gattini che erano stati gettati nel fiume all'interno di una busta. Erano cinque ma uno non ce l'ha fatta

Quattro gattini sono stati salvati da un passante eroe dopo che qualcuno li aveva gettati nel fiume. Ma non prima di averli anche chiusi in un sacchetto di plastica.

Che in qualche modo ha salvato loro la vita. I piccolini, nati davvero da pochissimo, erano in cinque, ma purtroppo al momento del salvataggio uno di loro era già privo di vita.

Inutile parlare del disgusto e dell’orrore che proviamo al pensiero che qualcuno possa aver fatto qualcosa di simile. Preferiamo invece concentrarci sul coraggio dimostrato da Antonio Cappuccitti e dal bellissimo gesto compiuto che ha salvato la vita di quattro anime innocenti.

gatti che dormono

L’uomo, di professione informatico, martedì scorso stava passeggiando lungo il fiume Fibreno (Sora). Ad un certo punto ha sentito un miagolio insistente provenire dalle acqua gelide del fiume.

E quando ha visto galleggiare la busta non poteva credere ai suoi occhi. È difficile pensare che qualcuno possa aver gettato nel fiume dei gattini appena nati.

Eppure così è stato. Fortunatamente, il destino ha deciso di intervenire e ha messo sulla strada di quei micetti un vero e proprio eroe.

Antonio Cappuccitti una volta che ha compreso cosa stava accadendo non ci ha pensato due volte e si è gettato tra le acqua fredde del fiume Fibreno.

gatto che mangia

Il rischio che ha corso l’informatico è stato elevato. L’acqua tocca infatti una temperatura di 2°, inoltre non è da sottovalutare la presenza di pericolose correnti.

Dentro la busta c’erano 5 gattini, uno di loro non è sopravvissuto. Nella disgrazia i gattini hanno avuto però fortuna. Come dichiarato da Antonio all’interno della busta si era formata una bolla d’aria che ha fatto sì che la busta non andasse a fondo.

L’uomo, non potendosi permettere di tenere e accudire i gattini li ha affidati alle sapienti mani di due volontarie, Rosalia Ciminella Caramanica e Andreina Spiridigliozzi.

Camminando lungo il fiume mi è capitato di trovare di tutto, anche un cadavere di un uomo. Ma quello che ho provato…

Posted by Antonio Cappuccitti on Tuesday, April 20, 2021

Non appena sarà possibile ha però promesso di adottare uno dei piccolini sopravvissuti.

Ti è piaciuto questo contenuto? Allora leggi anche: Chiuso in una busta di plastica: Mignolo si salva e cerca una famiglia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati