La gatta abbandonata chiede aiuto davanti alla porta di una casa per partorire i suoi gattini al chiuso

Dopo che i suoi padroni l'hanno abbandonata durante la gravidanza, la mamma gatta prossima al parto si è dovuta ingegnare per salvaguardare i suoi cuccioli

Ancora troppo spesso chi decide di adottare un animale non si rende conto che quel cane o quel gatto dipenderanno da lui per il resto della loro vita; prendere un cucciolo significa dover essere disposti a curarlo quando sarà anziano e dargli tutto ciò di cui necessita durante tutto l’arco della vita. Quando le adozioni sono fatte con leggerezza, purtroppo finiscono quasi sempre con un abbandono. In questo caso la povera gattina non solo è stata abbandonata, ma era anche nel momento in cui più avrebbe aiuto bisogno di un sostegno; la gatta infatti era incinta quando si è ritrovata a dover affrontare la vita da strada, una condizione per lei del tutto nuova. Quando ha capito che stava giungendo il momento di partorire, ha subito deciso di cercare l’aiuto di altri umani.

gatta con cucciolata

La gatta si è presentata sull’uscio della porta di una coppia, fortunatamente amante degli animali, giusto in tempo per partorire. Quando però i suoi soccorritori si sono resi conto che non riusciva a nutrire tutti i piccoli e che molti di loro erano già in difficoltà a poco tempo dalla nascita, la micia ha dovuto affrontare un nuovo trasloco. La coppia ha deciso di affidarsi all’associazione Jin’s Bottle Babies, Phoenix, in Arizona; i volontari hanno portato la neomamma e i suoi piccoli al rifugio e hanno subito iniziato a prendersene cura.

gatta con cucciolata

Per prima cosa hanno notato che i micetti erano molto freddi, perciò hanno allestito un’incubatrice per tenerli caldi, e una volta stabilizzata la temperatura corporea li hanno nutriti con latte artificiale; la loro mamma infatti non aveva abbastanza latte per tutti e i piccoli erano estremamente deperiti. ”L’intera cucciolata era sottopeso, e metà era in una condizione davvero pericolosa. Un gattino è venuto a mancare, ma gli altri hanno cominciato a riprendersi”, ha raccontato Shelby, la fondatrice dell’associazione. “Abbiamo scoperto che le persone che hanno abbandonato la gatta, sono una coppia che di recente ha avuto molte difficoltà economiche; e di fatti adesso dormono nella loro macchina, al parco.”, ha aggiunto la donna.

LEGGI ANCHE: A Catania nasce un paradiso per i gatti randagi. Un rifugio all’aperto dall’aria tropicale e affascinante

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati