Gatta legata con del nastro adesivo e gettata nella spazzatura

La storia di questa gattina è decisamente surreale: è stata legata con del nastro adesivo e poi gettata nella spazzatura

La cattiveria umana purtroppo non ha limiti ed è quanto dimostra la storia di questa povera gattina. La piccola micia è stata trovata dentro un cassonetto della spazzatura legata con del nastro adesivo! É stata trovata sotto mezzo metro di rifiuti di plastica, ma ciò che ha scosso chi l’ha soccorsa è stato il fatto che era ricoperta di scotch.

Ciò è accaduto nelle Marche, precisamente nella provincia di Pesaro e Urbino. Sembrava una giornata tranquilla, tutto procedeva come al solito quando un lamento ha interrotto tutto. Mentre i camion della spazzatura stavano ritirando l’immondizia per le vie della città qualche residente ha iniziato a sentire dei lamenti. All’inizio non avevano idea da dove e da cosa provenissero, perciò hanno iniziato a cercare. Man mano che si avvicinavano il rumore era più limpido ed ecco che arriva la brutta notizia: era il miagolio di un gatto!

I residenti, allertati dal pianto del gatto, avevano capito finalmente che cosa cercare e si sono messi al lavoro. Quando si sono resi conto che però il miagolio arrivava da un cassonetto sono rimasti impietriti. Così hanno subito allertato i volontari dell’Enpa di Pesaro e Urbino, che fortunatamente sono giunti un attimo prima che i camion dei rifiuti prendesse il cassonetto e schiacciasse il gatto.

I volontari si sono messi a cercare nei cassonetti, e quando hanno trovato il gatto sono rimasti allibiti. Era sotto mezzo metro di spazzatura, avvolta completamente nello scotch. Chiunque ha fatto quell’atrocità ha legato la povera gattina con del nastro adesivo per non farle muovere le zampe. L’hanno completamente ricoperta per non farla muovere, e si suppone, per non farla scappare.

I volontari che sono riusciti a salvarla, una volta che l’hanno liberata dallo scotch sono riusciti a farle mangiare qualcosa. Subito dopo hanno portato la gattina dal veterinario per assicurarsi che stesse bene. Fortunatamente, a detta del veterinario, la micia era in buone condizioni anche se fortemente spaventata. I volontari hanno sporto immediatamente denuncia per l’accaduto e adesso terranno con loro la gattina per due settimane all’incirca.

Trascorso questo periodo di tempo daranno il via alle pratiche di adozione. Fortunatamente, per la piccola sono arrivate già tante richieste. Ci sono molte famiglie pronte a prendersi cura di lei e a farle dimenticare questo orribile accaduto!

LEGGI ANCHE: Leone e Mia: i gattini resi ciechi dagli abusi e salvati da Letícia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati