Gattino lanciato da un’auto è stato adottato

Finalmente una storia a lieto fine. Il gattino lanciato da un'auto a Roma è stato adottato da una volontaria della colonia che lo ha tenuto in stallo

gattino lanciato da un'auto dorme felice

Il gattino lanciato da un’auto è stato adottato, l’annuncio del finale da favola è arrivato poche ore fa sulla pagina Facebook de Il giardino dei gatti, la colonia romana che ha ospitato il micio sfortunato: “Una cosa meravigliosa… Costanza ha adottato il piccolo ‘gettato dalla macchina’, buona vita insieme”.

martino gatto lanciato come un sacco dei rifiuti

Sembra che adesso le cose stiano cambiando: finalmente ha trovato una famiglia capace di donargli l’amore che finora non ha mai ricevuto. Pochi giorni fa, infatti, qualcuno lo ha buttato via come un sacco della spazzatura, sotto la pioggia battente (tanto per non farsi mancare nulla).

Per fortuna un lieto fine

L’ennesimo episodio di maltrattamento sugli animali, figlio della convinzione che un amico a quattro zampe non meriti lo stesso rispetto che si riserva agli esseri umani, la conseguenza del pensiero errato che delle vite innocenti possano essere gettate via come si fa con la differenziata (e nemmeno).

Per fortuna però il micio ha smesso di soffrire ed è arrivata una buona notizia. In pochissimo tempo, il cucciolo ha conosciuto quello che finora gli era stato negato: l’amore di qualcuno in grado di prendersene cura.

Il portiere che lo ha salvato

Martino, questo il nome che gli ha dato il portiere di uno stabile in viale Bruno Buozzi ai Parioli (colui che lo ha preso dalla strada), riceverà tutte le attenzioni di cui ha bisogno e che certamente merita. “Lo porterò sempre nel cuore” – ha detto il custode del palazzo – “Gli avevamo dato questo nome perché quando è successo il fatto era il giorno dopo San Martino”.

Il gattino lanciato da un’auto è stato adottato da Costanza, una giovane volontaria della stessa colonia che lo ha ospitato durante questi giorni di stallo.

La mamma volontaria

“La signora aveva perso da poco il suo gatto e si è dimostrata la persona più adatta”, spiega Gioia, la responsabile della struttura in cui era stato portato Martino. E spera che lo stesso lieto fine ci sia per tutti i pelosi di cui ogni giorno si occupa con sacrificio. Dei felini a rischio perché in una zona di Roma, quella delle ex Caserme di via Guido Reni, in cui si prevedono ristrutturazioni.

Intanto Martino manda il suo primo messaggio social con una foto che mostra tutta la sua felicità, e dice: “Nella mia nuova casa sto benissimo!”. Ronfa e si stiracchia sul suo divano, e ringrazia tutti quelli che lo hanno aiutato a superare questa brutta esperienza.