Gatto con una alterazione genetica star del web

Lui è Monty, un gatto con una alterazione genetica che spaventava la gente. Adesso ha trovato chi gli vuole bene ed è diventato una star del web. I dettagli

gatto con sindrome di down

Il suo nome è Monty ed è un gatto con una alterazione genetica che nessuno voleva portare a casa con sé, prima della coppia che ha deciso di adottarlo. Additato come il felino con la Sindrome di Down, questo è stato il suo più grande ostacolo.

gatto che dorme con il padrone

Per fortuna, qualcuno è andato oltre l’aspetto esteriore e ha visto un gattino socievole, amabile e che non ha paura di niente. Adesso è addirittura una star del web.

La storia di Monty

Il gatto con una alterazione genetica è diventato ambasciatore dei diritti degli animali con difetti fisici e disabilità. Cerca di lanciare il messaggio che si può essere valevoli e interessanti anche se non perfetti. Il suo motto è: “Non sono perfetto, ma bellissimo”; e come lo si può contraddire?

Chiunque si sia soffermato a vedere i video di questo straordinario felino non può non innamorarsi della sua personalità fuori dal comune. Dorme abbracciato al suo nuovo papà umano e fa delle fusa da fare invidia a qualsiasi gatto.

Le dichiarazioni di chi ha deciso di amarlo

gatto abbracciato al papà umano

È incredibilmente dolce e molto attaccato a me. Insiste a dormire tra le mie gambe ogni singola notte”, racconta il ragazzo che lo ha adottato. Monty ha delle anomalie cromosomiche assimilabili alla Sindrome di Down, ma grazie alla sua dolcezza una coppia ha deciso di battersi con e per lui contro l’ottusità della gente.

I video e i post che vedono questo felino come protagonista mirano ad aiutare i gatti abbandonati e randagi, invitano all’adozione nei rifugi e ad andare al di là delle apparenze e dei difetti fisici. L’amore non è perfezione e chiunque può essere in grado di donarlo. Chi non si ferma all’aspetto esteriore e va addirittura oltre le differenze di specie sono i due gattini neri che fanno da guardie del corpo al procione cieco.