IL TUO GATTO È OBESO SI O NO? ECCO COME SCOPRIRLO:

L’obesità “ruba” preziosi anni di vita al tuo gatto e aumenta le probabilità che sviluppi malattie (questo accade anche se è LEGGERMENTE in sovrappeso)

Attualmente in Italia, il 58% dei gatti adulti domestici risulta essere in sovrappeso o addirittura obeso.

E ancora peggio, il 15% delle persone lo ignora completamente, pensando che i rotolini del proprio gatto siano “tutta salute”.

Questo si rivela essere un atteggiamento molto pericoloso perché l’obesità (o anche solo il sovrappeso) causa numerosi problemi al gatto:

  • Malattie cardiache e cardiovascolari (una delle cause di decesso più frequenti sia tra gli umani, che tra i felini)
  • Problemi articolari (un peso eccessivo sulle zampe può causare al gatto problemi di zoppia o artrite)
  • Diabete Mellito (ovvero il diabete cronico)
  • Difficoltà nel parto
  • Complicazioni mediche (quando il gatto è in sovrappeso c’è molta più probabilità che qualcosa vada “storto” durante un intervento chirurgico, e questo vale anche per procedure semplici come la sterilizzazione felina)

A tutte queste problematiche si aggiunge anche un’aspettativa di vita minore.

È stato infatti stimato che il sovrappeso ruba dai 5 ai 10 anni di vita al tuo gatto.

È quindi fondamentale capire subito se il tuo gatto ha qualche chilo in più per poter salvare la situazione in tempo.

Esistono tre punti che rivelano in modo inequivocabile se il tuo gatto è in sovrappeso

  • Schiena: se tocchi la schiena del tuo gatto puoi sentire immediatamente la colonna vertebrale, o devi premere più forte a causa dello strato adiposo?
  • Addome: puoi sentire subito le costole se gli palpi l’addome, o sono ricoperte da un eccesso di sostanza?
  • Punto vita: puoi vedere il punto vita del tuo gatto assottigliarsi dalla parte inferiore delle costole fino all’interno delle cosce, o invece ha l’aspetto di una “botte”?
A sinistra, la forma fisica ideale per un gatto. A destra, la tipica sagoma di un gatto obeso

Se la risposta a queste tre domande è…

“Sì, la colonna vertebrale del mio gatto è ricoperta da uno strato adiposo”

“Sì, le sue costole sono ricoperte da un eccesso di sostanza”

“Sì, il suo punto vita sembra una botte”

…allora il tuo gatto è in sovrappeso.

La prima cosa da fare in questo caso è di intervenire immediatamente sulla sua alimentazione.

Infatti, come per noi umani, il cibo determina in gran parte la forma fisica dei gatti.

Qui di seguito scoprirai come orientarti col suo cibo.

“Devo proseguire a nutrirlo con la sua solita pappa?”

La risposta è no, perché se il gatto è ingrassato con un cibo, difficilmente riuscirà a dimagrire con lo stesso.

“E se gli dessi la sua solita pappa con dosi ridotte?

Molto probabilmente gli faresti soffrire la fame…

Hai mai notato infatti che molto spesso il gatto tende ad ingozzarsi, come se non mangiasse da diversi giorni?

Questo accade perché molte delle pappe vendute in commercio contengono un eccesso di carboidrati (che tendono a dare dipendenza) oppure utilizzano troppi appetizzanti per mascherare la scarsa qualità delle materie prime.

Ecco perché il gatto ha sempre fame, si ingozza e ingrassa!

La soluzione a tutto questo non è di adottare cibi light che aggiungono troppe fibre e altri riempitivi, ma scegliere un’alimentazione che non contenga le sostanze citate sopra.

Per dare dipendenza al tuo gatto, moltissime pappe utilizzano un eccesso di carboidrati e sostanze appetizzanti

“Posso dare al mio gatto lo stesso cibo che mangio io? Mangio molto sano!”

Nutrire il proprio gatto attraverso un’alimentazione casalinga può rivelarsi molto complicato, stancante e potenzialmente pericoloso.

Infatti, la dieta a base di pollo lesso che stai pensando di somministrargli non è di certo indicata per lui, e potrebbe causargli addirittura carenze alimentari mortali.

Ma addentriamoci meglio nell’alimentazione casalinga…

Innanzitutto bisogna evitare che il gatto mangi:

  • Salumi, perché pieni di sale e nitriti/nitrati (sostanze che gli fanno male)
  • Formaggi, perché pieni di sale e lattosio
  • Piatti “preparati” come le lasagne, perché contengono sale e cereali che aumentano il rischio di allergie e intolleranze
  • Carni di scarsa qualità perché povere di nutrienti

Non essendo questi alimenti completi per il gatto, possono dare origine a carenze nutrizionali gravi (come la carenza di Vitamina A, B, D) o addirittura mortali (come la carenza di taurina, sostanza difficilissima da introdurre attraverso una dieta casalinga).

Se non presente nell’alimentazione del gatto, la taurina causa patologie oculari e cardiache gravi ed irreversibili.

La dieta casalinga può rivelarsi particolarmente dannosa per il tuo gatto

“E invece per quanto riguarda il cibo crudo e cotto, quale dei due è meglio per il mio gatto?”

Il cibo cotto può rivelarsi più gustoso del cibo crudo, ma purtroppo durante la cottura perde la maggior parte delle sostanze utili per l’organismo del gatto, e da qui si originano tutte le carenze di cui parlavamo poco fa.

Il cibo crudo mantiene invece tutti i nutrienti che possiede, ma è rischioso da un punto di vista microbiologico. Il cibo crudo comporta infatti:

  • Rischi batterici
  • Rischi virali
  • Rischi parassitari

La carne cruda potrebbe contenere batteri patogeni come la Salmonella, Listeria e l’Escherichia coli

Oltre a tutto questo, c’è l’alto rischio che un gatto abituato ad alimentazione industriale non accetti la cucina casalinga e faccia “lo sciopero della fame”.

A questo punto ti starai chiedendo qual è il cibo ideale per il tuo gatto. Ebbene, ecco come le persone più attente alimentano i propri pelosetti:

FirstMate: chi le ha provate dice che il proprio gatto non si ingozza più come prima

Le crocchette FirstMate non contengono cereali e appetizzanti come la maggior parte delle crocchette. In questo modo non causano dipendenza al tuo gatto e lo aiutano a ritornare in forma

FirstMate sono le prime crocchette per gatti con soli due ingredienti di base di altissima qualità (o pesce o pollo).

Inoltre, non contengono cereali (che possono causare allergie), antibiotici, ormoni, legumi e conservanti chimici.

Sono disponibili nelle due versioni Pesce Azzurro e Mirtilli (pesce azzurro pescato nel Pacifico e ricchissimo di Omega 3) e Pollo e Mirtilli (pollo da allevamento a terra senza ormoni e antibiotici).

È possibile ordinarle esclusivamente online dal Sito Ufficiale FirstMate, dove al momento è in corso una promozione:

  • 1 pacco da 1,8 kg di crocchette formula Pesce Azzurro e Mirtilli a 39,90€ 34,90€
  • 1 pacco da 1,8 kg di crocchette formula Pollo e Mirtilli a soli 39,90€ 34,90€
  • 1 pacco da 1,8 kg di crocchette formula Pollo e Mirtilli + 1 pacco da 1,8 kg di crocchette formula Pesce Azzurro e Mirtilli a soli 79,80€ 69,80€ 

Clicca qui per ordinare le crocchette dal Sito Ufficiale FirstMate

P.S: Una volta ordinate le crocchette, FirstMate ti segue passo passo, consigliandoti le dosi di pappa ideali per il tuo gatto

UN'OFFERTA SPECIALE PER I LETTORI DE IL MIO GATTO È LEGGENDA

CLICCA QUI PER ATTIVARE L'OFFERTA