Incontro ravvicinato con Bela, una gatta salvata dalla caffetteria Gato Café

Bela è una gatta bellissima, bianca con gli occhi color smeraldo; eppure era stata abbandonata in strada, per fortuna la caffetteria ha deciso di adottarla

É sempre più diffusa nel mondo la moda dei bar e ristorante pet friendly, che accolgono al loro interno animali randagi o abbandonati che cercano una nuova casa. Molti degli animali sono di proprietà dell’attività, ma molti altri invece sono lì solo temporaneamente, in attesa che un cliente si innamori di loro e decida di portarli a casa.

In una caffetteria a Botafogo di Rio de Janeiro, adesso la star è una gatta di nome Bela. La micia è molto bella: tutta bianca con degli stupendi occhi color smeraldo. La piccola è alla ricerca di una famiglia amorevole che la voglia adottare, per questo ora la conosceremo meglio.

gatto nella caffetteria

La caffetteria Gato Café è un’attività che permette ai suoi clienti di sorseggiare un caffè o mangiare un boccone in compagni di alcuni gatti. Tutti gli animali che si trovano all’interno del café sono in adozione ed è proprio per questo che la caffetteria rappresenta un’attività nobile e utile. Nell’ultimo periodo la gatta più famosa si chiama Bela, è arrivata da poco e attira con la sua bellezza l’attenzione di molti clienti. I dipendenti del Gato Café L’hanno salvata dalle strade, dove l’hanno trovata sola e spaventata.

gatto nella caffetteria

All’inizio la bella micia era un po’ spaesata e diffidente, ma quando ha capito che nella caffetteria non aveva nulla da temere ha iniziato ad apprezzare le coccole della clientela. Il suo posto preferito nel café è sicuramente il davanzale di una finestra dalla quale si vede l’insegna del locale; passa qui buona parte del suo tempo libero. Bela è una gattina dolce e vivace, adora la compagnia e ama essere accarezzata. Speriamo che riesca presto a trovare una nuova casa, dove potrà superare il trauma del suo abbandono.

LEGGI ANCHE: Assicuratevi di avere un professionista vicino prima di adottare un animale” l’appello dei veterinari inglesi

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati