La gatta ha un istinto materno così grande che diventa la mamma surrogata di una scimmietta

Un legame splendido che si crea tra una scimmietta e sua madre

La cosa bella dell’amore è che crea legami eterni. Questi possono crearsi fra chiunque. Non è importante il genere al quale si appartiene, ne tantomeno la specie. In questo video possiamo vedere la creazione di un bellissimo legame. I protagonisti sono una scimmietta ed una gatta, che ha un istinto materno così grande tale da diventare la mamma surrogata della scimmietta.

La gatta diventa la seconda mamma della scimmietta

Anvi è una scimmietta selvatica rimasta gravemente ferita. In seguito alle ferite aveva difficoltà a correre ed arrampicarsi sugli alberi. A tal proposito la sua famiglia l’ha abbandonata. Per fortuna però è stata trovata da una squadra di soccorso, che l’ha prontamente portata in un rifugio per animali dove ha ricevuto le cure necessarie.

LEGGI ANCHE: Il gatto scappa di casa per assistere al funerale della bambina che l’aveva salvato dalla strada

Una seconda madre fantastica per la scimmietta

Anvi, in seguito all’abbandono da parte della sua famiglia, si sentiva un sacco sola. Per questo il personale del rifugio ha scelto di farle fare compagnia da una gatta del posto. Inizialmente, entrambe avevano un pò di timore. Approcciare ad un animale così differente da loro non sarebbe stato facile. Joelle, una ragazza che lavorava al rifugio, ha scelto di insistere e di far conoscere i due animali. Da quel giorno non si sono mai più separati. Facevano tutto insieme, giocavano, dormivano, esploravano. Nulla poteva separarli. Passavano un sacco di tempo insieme a giocare. Finalmente Anvi ha avuto modo di trovare un’altra famiglia che la facesse sentire come a casa.

L’istinto materno della gatta ha permesso ai due animali di diventare una famiglia, soprattutto perchè dopo l’abbandono di Anvi, necessitava fortemente di qualcuno che la amasse incondizionatamente. I nostri amici pelosi giorno dopo giorno ci insegnano quali sono realmente i valori ed i principi della vita. Sono i maestri migliori che potremmo desiderare.

LEGGI ANCHE: Pagani, ancora nessuna traccia del gatto Fusillo, la famiglia spera nel ritrovamento del micio

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati