Meimei e il suo incredibile cambiamento: dalla vita randagia all’amore di una donna

Il cambiamento della gatta MeiMei è incredibile: ora vive felice circondata dall'amore della donna che le ha cambiato la vita e della sua nuova famiglia

Una gattina girovagava in un cortile visibilmente ferita, malata e con alcune infezioni. Per fortuna una donna ha deciso di salvare Meimei e di darle una seconda possibilità.

gatta bianca malata

Nur Hamizah Had vive in Malesia e adora gli animali da tutta la vita. E’ stata proprio lei a salvare la micetta dalla strada e donarle una nuova casa per la vita. La prima volta che ha visto Meimei, la gattina era tremendamente ammalata e sottopeso. La micia si aggirava nel suo cortile e non appena si è resa conto della gravità della situazione Nur ha deciso di intervenire.

gatta malata

Lei sembrava triste, abbandonata e sola, non sembrava però spaventata, ma contenta di essere stata trovata” racconta la donna. Meimei era ferita, aveva funghi ed infezioni ed era molto sporca; Nur doveva agire velocemente. La cattura, se così vogliamo definirla, è stata molto facile: la gattina è entrata da sola dentro un trasportino, come se sapesse la bontà nascosta dietro quel gesto.

gatta bianca prima e dopo

Con il passare del tempo e solo grazie ad attente cure veterinarie e all’amore di Nur, Meimei è guarita. Ora la gatta pesa 6 kg, a differenza dei 2 che pesava al ritrovamento. Inoltre il suo candido pelo bianco è ricresiuto magnificamente e la micia non sembra più essere la stessa.

gatta bianca

Meimei ora non è più randagia, Nur oltre ad avergli salvato la vita, ha deciso di tenerla a casa sua per continuare ad accudirla e ad amarla. La micia è tenerissima e ama le coccole; è spaventata dalle persone che non conosce, ma adora passare il tempo con la sua famiglia. Non potevamo immaginare un lieto fine migliore di questo per la gattina, che ora vive felice circondata dall‘amore della donna che le ha cambiato la vita e della sua nuova famiglia.

LEGGI ANCHE: Gatti abbandonati su un’isola remota; il comune non vuole più accudirli

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati