Milano: gatti della colonia felina perdono la vita a colpi di bastone

Gatti di una colonia felina

Una brutta vicenda arriva dalla cronaca di Milano, dove due gatti appartenenti ad una colonia felina hanno perso la vita a seguito di atti violenti ad opera di ignoti.

Una vicenda che, ancora una volta, ci fa domandare chi siano le vere bestie tra noi umani e loro. Perché la brutalità con la quale questi gatti sono stati colpiti, non lascia molto dubbi.

colonia felina

Perché non basta che siano felini randagi, gatti che dunque non possono contare sull’amore di una famiglia tutta loro. Dobbiamo aggiungere a questo destino già abbastanza crudele anche la nostra di crudeltà.

Perché qualcuno si è scagliato su di loro con una violenza davvero indescrivibile. E due gatti hanno perso la vita, anche se il bollettino poteva essere ben più grave.

Sono stati i volontari della colonia felina di Via Corbettina a Bareggio, Milano, a ritrovare i due gatti senza vita.

Colonia di felini

Non si sa da quanto tempo fossero morti, l’unica cosa certa è che non si è trattato di un incidente né tanto meno di una morte per cause naturali.

Sul corpo dei due felini, infatti, erano ben chiari i segni della violenza. Qualcuno aveva deciso di prenderli a bastonate fino ad ucciderli.

Una colonia felina

 

E come se non bastasse, hanno anche voluto sfogare la loro rabbia sul resto della colonia. Per fortuna gli altri felini sono riusciti a fuggire e dunque la loro violenza si è riversata sugli oggetti.

Le casette di legno e molte altre strutture, infatti, hanno subito le stesse bastonate dei due poveri felini. I danni sono davvero molti, anche se il pensiero va alla vita di questi due poveri felini.

Una colonia di gatti randagi

Adesso si cerca il responsabile, anche se per il momento le indagini sembrano in alto mare. In casi come questi, a meno che non ci siano testimoni, è infatti molto difficile trovare il colpevole.

Nel frattempo, i volontari stanno lavorando per riportare i felini, che sono decisamente spaventati, nella colonia.

FONTE: Milanotoday.it