Mojito, il gatto che ha perso la vita in aeroporto per colpa di un errore umano

Gatto Mojito

Oggi vi raccontiamo la triste vicenda di Mojito, un gatto che, purtroppo, non c’è più. A causa di un terribile errore umano, infatti, il felino ha perso la vita in un modo davvero tragico.

A raccontare la sua storia è Laura, la proprietaria di Mojito. Una donna distrutta dal dolore per la perdita del suo amato amico a quattro zampe.

Gatto che viaggia in aereo

Ma soprattutto, una donna che sa che questa morte si poteva evitare. Che sa che si è trattato di un errore umano ma che comunque c’è qualcosa che si può rivedere nel sistema di trasporto dei nostri amici a quattro zampe.

Perché Mojito ha perso la vita durante un viaggio in aereo. Vi abbiamo già parlato dei gatti in aereo, dei requisiti e di cosa fare prima e dopo il viaggio.

Gatto che guarda fuori da un aereo

Ma sappiamo benissimo che si tratta di un argomento sempre molto particolare. Perché se è vero che ci sono delle compagnie che ti permettono di viaggiare insieme al tuo amico a quattro zampe, è vero anche che ci sono anche quelle che mettono i nostri animali nelle stive.

Come se fossero dei veri e propri bagagli e non degli esseri viventi. E il destino del gatto Mojito doveva essere proprio quello.

Felino in aereo

Peccato che il felino non sia mai salito su quell’aereo. Perché durante il carico dei bagagli, ad un fattorino è scivolato il trasportino del gatto, che è caduto nel vuoto per diversi metri.

Un volo che, purtroppo, non gli ha lasciato scampo. E così Laura, poco prima della partenza per l’Africa, si è sentita dire che il suo gatto non c’era più.

Gatto sopra una valigia

Era pronta a partire per le vacanze insieme alla sua famiglia e invece ha dovuto dire addio al suo amato amico a quattro zampe.

E così la donna ha deciso di denunciare la situazione. Non tanto per vendetta nei confronti dell’uomo che ha sbagliato, quanto per sollecitare a cambiare un sistema che non sempre sembra funzionare.