Olaf, il gattino salvato dal gelo con la sua famiglia

La storia raccontata oggi è quella di Olaf, il gattino salvato dal gelo insieme alla mamma e a tutta la cucciolata di cui faceva parte.

Il protagonista della storia di oggi è Olaf, il gattino salvato dal gelo insieme al resto della cucciolata di cui faceva parte.

Il tutto è successo alle spalle di un edicola, dove Elsa, una gatta, ha dato alla luce tre cuccioli. La ragazza che si occupava dell’edicola ha subito recuperato una scatola, dove ha riposto mamma gatta e i suoi piccoli, per proteggerli almeno un po’ dal freddo. Era soltanto una soluzione temporanea.

Nel frattempo, ha contattato i volontari di un’associazione locale che dopo qualche ora hanno mandato delle persone pronte a prendersi cura di Elsa e dei suoi piccoli. Mamma gatta provava ad occuparsi di tutti e tre i cuccioli, ma uno sembrava avere più difficoltà, Olaf.

olaf gattino salvato

Olaf non si muoveva e non reagiva agli stimoli, sembrava non ce l’avesse fatta. Lo chiamavano, ma non muoveva neanche le piccole orecchie. Dopo che un volontario lo ha preso tra le sue mani per scaldarlo, ha iniziato a muoversi. Era soltanto troppo piccolo e infreddolito.

Tutti i piccolini hanno ricevuto le cure del momento e improvvisamente la sorpresa: Elsa ha dato alla luce altri tre gattini, sani come i suoi fratellini e belli da far invidia.

olaf gattino salvato

Olaf, il gattino salvato dal gelo e i suoi fratellini sono adesso tutti in buone condizioni di salute. Stanno imparando a socializzare e fare le fusa, una gran bella notizia per i volontari che li hanno salvati. I cuccioli giocano tranquilli, ignari del destino che avrebbero potuto avere e speranzosi che la loro vita possa presto migliorare.

olaf gattino salvato

A causa della quarantena non è possibile avviare il piano di adozione. Si spera che successivamente sia Olaf, con i suoi fratellini, che la loro mamma, siano accolti in calde case, circondate da amore.

olaf

Nel frattempo, i gattini godono del tempo che possono trascorrere insieme, tra coccole, fusa e qualche riposino da fare tutti insieme, tra le zampe della mamma.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati