Perché gatti fanno l’occhiolino? Ecco spiegato questo dolce gesto

Vi siete mai chiesti perché i gatti fanno l'occhiolino? Sembra esserci una spiegazione ben precisa, frutto di uno studio scientifico. Vediamo di cosa si tratta.

perché i gatti fanno l'occhiolino

Chiunque abbia un gattino in casa si sarà imbattuto sicuramente in suo comportamento molto particolare a cui non ha ancora dato una spiegazione. Il nostro felino ci guarda e, improvvisamente, ci fa l’occhiolino. La domanda che ci poniamo è quindi perché i gatti fanno l’occhiolino. Sembra che delle risposte a questa domanda siano state date e che il significato che si nasconde dietro questo gesto sia davvero tenero. Chi ha esperienze con i gatti, magari sa già di cosa parliamo. Al contrario, chi si ritrova a vivere la prima esperienza di convivenza con un felino, potrebbe scoprire qualcosa di davvero tenero e piacevole.

Canali comunicativi del gatto

Come sappiamo benissimo, gli umani e i felini non comunicano nello stesso modo. Nel momento in cui ne prendiamo uno, lentamente e con tanta complicità, riusciamo a creare un canale comunicativo speciale.

Il gattino probabilmente non saprà mai attribuire un significato alle parole che pronunciamo, così come noi non sapremo mai cosa intende comunicare quando miagola. Ed è per questo motivo che tra noi e lui si instaura un linguaggio a sé, fatto di gesti e sguardi che, dopo un po’ di tempo, riusciremo a capire all’istante.

Dopo qualche settimana che abbiamo un piccolo felino in casa, ci rendiamo conto che pian piano iniziamo a capirci, senza che nessuno parli il linguaggio dell’altro. Infatti, solitamente non ricorriamo proprio alla parola.

perché i gatti fanno l'occhiolino

Creiamo un piccolo dizionario di sguardi e di gesti, che ci permettono di capire esattamente cosa vogliamo dire ai nostri gattini e cosa loro vogliono dire a noi. Non esiste un linguaggio del genere universale, ogni gattino instaura un rapporto diverso col proprio padrone.

Tuttavia, vi sono dei piccoli gesti che i gattini utilizzano indistintamente e quasi universalmente per poter comunicare qualcosa in particolare. Pensiamo, per esempio, agli animali che scodinzolano per comunicarci quanto sono felici di vederci.

I felini, fanno una cosa più particolare che analizzeremo oggi. A volte ci guardano fissi negli occhi e improvvisano un occhiolino. Cosa intendono dirci? Vediamo perché i gatti fanno l’occhiolino.

Perché i gatti fanno l’occhiolino?

Sono stati condotti degli studi appositi per comprendere questo gesto dei gattini e sembra che il tutto vada oltre un semplice gesto di simpatia o istintivo. Sono tanti i padroncini dei piccoli felini che si pongono questa domanda e finalmente forse abbiamo una risposta.

I gattini non propensi ai gesti d’affetto come quelli dei cani o di altri animali. Tendono a stare sulle loro e raramente manifestano il loro affetto facendo feste o scodinzolando. La loro natura tende a degli atteggiamenti più distaccati. Attenzione però, questo non vuol dire che non ci amino con tutto il loro cuore. Semplicemente, hanno un modo diverso per dimostrarlo.

gattino strizza l'occhio

Ala luce degli studi effettuati, sembra proprio che alla domanda “perché i gatti fanno l’occhiolino?”, l’unica risposta sia: “per comunicarci quanto ci vogliano bene”. Sembra quasi impossibile, ma questo è uno dei gesti che utilizzano proprio per comunicarcelo. Se il tuo gattino ti fa l’occhiolino, quindi, puoi essere certo del fatto che ti voglia davvero bene nonostante a volte sembri un po’ troppo distaccato.

L’occhiolino utilizzato come segno di approvazione

Il fatto che per i gatti fare l’occhiolino sia un gesto d’affetto, non implica che dobbiamo fissarlo continuamente per averne prova ogni volta che vogliamo. Bisogna ricordare anche che fissare intensamente un felino potrebbe essere colto come un gesto di sfida.

I felini, infatti, tendono a fare l’occhiolino anche nei momenti in cui ci vogliono comunicare la loro approvazione al contatto. Fissarli e allungare la mano, potrebbe sembrargli un vero e proprio attacco da cui difendersi.

gattino guarda

Piuttosto, bisogna avvicinarsi lentamente, mentre lo guardiamo, distogliendo di tanto in tanto lo sguardo. Se il gattino è contento di lasciarsi toccare farà proprio quel gesto che tanto abbiamo atteso: ci farà l’occhiolino.

È il suo modo per dirci che accetta che ci avviciniamo, che è disposto ad averci accanto e lasciarsi coccolare finché vogliamo.

Se il tuo gattino ti fa l’occhiolino non appena gli sei vicino, puoi star certo del fatto che ti vuole con lui, che ti vuole bene e che non ha la minima intenzione di allontanarti.

Perché i gatti fanno l’occhiolino? Si fidano davvero di te

Stiamo vedendo come dietro ad un gesto apparentemente insignificante, possano esserci davvero tanti motivi celati. Chi ha un minimo di dimestichezza coi felini, sa che sono costantemente vigili e attenti.

Sono pronti a difendersi da qualsiasi attacco e da qualunque evenienza. Sono pronti a scappare se c’è il sentore di un pericolo. Passano la loro vita sull’attenti, per un loro istinto naturale. Non dimentichiamo che i gatti nascono come animali che vivono all’esterno. Si sono adattati alla vita domestica, ma loro indole è pur sempre un minimo “selvaggia”.

Proteggere se stessi e i loro amici, sta alla base di tutto. Se c’è un rumore strano o entra qualcuno di estraneo in casa, raramente il gattino non sarà attento, a studiare con curiosità la situazione.

gatti occhiolino

Anzi, esattamente il contrario. Vigilerà costantemente e soltanto dopo lascerà che la gente gli si avvicini. È diffidente per natura, ha bisogno di capire se può fidarsi della persona che di fronte.

Quando fanno l’occhiolino, è come se compiessero un grande gesto di fiducia nei nostri confronti. Ci comunicano che sono disposti ad abbandonare per qualche secondo la loro vita fatta di attenzione ed allerta, per concedersi a noi.

Abbandonano lo strato protettivo che si costruiscono attorno e ci permettono di far parte del loro mondo. Per i padroncini che hanno già avuto esperienza con altri gatti, questo è ben chiaro, lo si percepisce a pelle. Per i principianti, per le persone che si ritrovano a vivere con un gattino per la prima volta, invece, questo è un mondo tutto da scoprire, passo dopo passo.

Ricorda di non stressare il tuo gattino

Noi umani, un po’ per la nostra indole sentimentale, siamo alla continua ricerca di approvazione e di conferme se si parla di sentimenti. Con i cani, per esempio, è più semplice ottenere entrambe le cose. Sono molto più espansivi e caratterialmente più affettuosi e predisposti al contatto. Sappiamo che con i gatti non è così che funziona.

Si instaura col tempo un rapporto intenso, di fiducia reciproca e ogni tanto di coccole richieste e concesse. Attenzione però, non forziamolo mai a dimostrare il suo affetto. E, soprattutto, non ci limitiamo ad ascoltare le esperienze altrui, prendendole come esempio assoluto. Il nostro gattino sarà sempre diverso rispetto a qualunque altro felino, nonostante per il loro aspetto siano così simili.

gattino coccole

Se sappiamo riconoscere determinati gesti che il gattino compie per comunicarci quanto ci voglia bene, non incitiamolo sempre a farlo. Ogni gattino è un caso a sé e ha un carattere diverso. Sentirsi forzato potrebbe soltanto stressarlo.

Evitiamo quindi di cercare continue conferme, fissandolo ossessivamente per farci dire ancora una volta che ci vuole bene. D’altronde, un gesto spontaneo è sempre super apprezzato. Lasciamo che i nostri felini vivono il loro rapporto con noi in maniera del tutto naturale e spontanea. Saranno loro stessi a fare tutto e a dimostrarci che nonostante la loro indole distaccata, non vorrebbero mai un altro padroncino che non siamo noi.

E se il gatto non fa l’occhiolino? Non ci vuole bene?

A questo punto verrebbe spontaneo chiedersi se i nostri gattini ci hanno mai davvero fatto l’occhiolino. Potrebbero averlo fatto e noi potremmo non averlo notato non sapendo cosa si nasconde dietro questo gesto. Così come, il gattino, potrebbe non averlo mai fatto. E questo cosa significa? Che non ci vuole bene? Assolutamente no.

Tendiamo sempre a specificare che ogni gattino è un caso a sé per questo motivo. Ha un proprio carattere e un modo tutto suo per poter comunicare col proprio padroncino. Alcuni felini, potrebbero optare per altri gesti. Riflettiamo un attimo. Se il nostro gattino non ci fa l’occhiolino, ma appena ci avviciniamo si mette a pancia in su, allargando le zampe e richiedendo le coccole, non ci sta comunicando esattamente la stessa cosa che ci comunica un gattino che fa l’occhiolino?

La risposta è affermativa. Ognuno di noi instaura un canale comunicativo col proprio piccolo felino e questo va oltre ogni stereotipo. Il nostro gatto, semplicemente, potrebbe avere un modo tutto suo per comunicarci che in quel momento ci vuole accanto a lui.

Non è da escludere che, nelle giornate particolarmente positive, sia proprio il nostro felino a venire da noi e a richiedere le coccole. Avrà un carattere distaccato, ma di certo non è apatico.

Non temere quindi se il tuo micio non ti fa l’occhiolino. Impegnati piuttosto a capire in quale altro modo pensa di dimostrarti il suo amore. Potrebbe farlo in modi infiniti e noi potremmo ancora non saperlo. Trascorrere le giornate insieme ai nostri animali ci aiuta proprio in questo. A conoscerli. Dopo un po’ di tempo insieme sapremo cogliere ogni piccola sfaccettatura del loro carattere e intensificheremo così tanto la nostra comunicazione, che sapremo esattamente cosa vuole il nostro gattino in un preciso istante.

Basta soltanto abbandonare per un attimino la concezione umana dei sentimenti. Potrebbero essercene più di quanti potremmo mai pensare. Semplicemente ognuno li dimostra a proprio modo, sfruttando i mezzi che ha.