Selkirk Rex longhair o shorthair? Le differenze

Simili ma diversi: quali sono le differenze tra il Selkirk Rex Longhair e lo Shorthair? Lo scoprirete qui.

selkirk rex longhair sfondo bianco

A differenza di alcune razze come il British, in cui le varietà a pelo lungo e corto si sono differenziate a sufficienza nel tempo da essere classificate come razze diverse da svariate associazioni feline, quella del Selkirk Rex presenta al suo interno una variante Shorthair e una Longhair. Vediamo qui quali sono esattamente le differenze tra loro.

selkirk rex sfondo blu

Questa razza si distingue dalle altre denominate Rex (Devon e Cornish) per le specifiche qualità del suo pelo, geneticamente diverso rispetto al loro. I Selkirk sono inoltre più pelosi e il loro manto ricciuto presenta caratteristiche che lo fanno più volte paragonare a quello di una pecora. È per questo che vengono spesso chiamati “Sheep cats”.

selkirk rex sfondo nero

In generale possiamo affermare che il pelo di questo gatto può essere di 3 diversi tipi:

  • Riccio e medio-lungo (Longhair);
  • Riccio e medio (Shorthair);
  • Liscio (Straighthair, variante genetica non ammessa alle esposizioni).

Quando sono ancora gattini può risultare difficile stabilire con certezza se svilupperanno un pelo lungo o corto, e persino se appartengano o meno alla variante genetica a pelo liscio. Saranno le vibrisse (ricce o lisce) a fornire un importante indizio in questo senso.

cucciolo di selkirk rex shorthair

In un secondo momento tuttavia essi sviluppano un aspetto piuttosto distintivo: il manto dello Shorthair è soffice, di media lunghezza e presenta ricci su tutto il corpo, anche se alcuni esemplari possono averne meno di altri. Nel Longhair invece il pelo semi-lungo è raccolto in boccoli più grandi e vistosi, con ciocche ulteriormente prominenti attorno al collo e sulla coda.

In ogni caso si tratta di gatti dalla pelliccia morbida e densa inclusa nello standard di razza in ogni colorazione e pattern esistente, incluso il colorpoint.

cucciolo di selkirk rex longhair

Per quanto riguarda la cura di cui questi animali hanno bisogno, è facile intuire come ogni variante abbia delle esigenze diverse: il Longhair oltre a perdere una maggior quantità di pelo richiede maggiori attenzioni, con spazzolate più frequenti per rimuovere eventuali nodi e prevenirne in futuro.

Lo Shorthair richiede una tolettatura leggermente meno frequente, ma comunque accurata. Va inoltre ricordato che spazzolare troppo spesso questi gatti finirà inevitabilmente per rimuovere i loro preziosi ricci.