Sparrow, il gattino che può iniziare una vita felice grazie ai suoi angeli custodi (video)

Gattino con la madre

Il protagonista della storia e del video di oggi si chiama Sparrow ed è un gattino davvero molto speciale.

La storia di Sparrow ha fatto il giro del mondo, perché ancora una volta è in grado di dimostrarci quanto possono essere importanti anche i piccoli gesti.

Sparrow è un gattino di poche settimane di vita. La sua storia conosciuta inizia quando alcuni volontari dell’ASPCA lo trovano tra le strade di Los Angeles.

Le sue condizioni sono disperate. Troppo piccolo per la vita da randagio, il felino appare decisamente disidratato, denutrito e la sua sopravvivenza sembra appesa ad un filo.

Ma Sparrow non è solo. Con lui c’è la sua madre, una gatta tigrata come lui che non lo ha mai abbandonato.

Per i volontari del rifugio è abbastanza improbabile che la gatta abbia partorito un solo cucciolo, ma dei fratellini di Sparrow non c’è traccia. Probabilmente, purtroppo, la morta ha avuto la meglio su di loro.

I due felini vengono immediatamente trasportati al rifugio. Il cucciolo prende il nome di Sparrow, mentre la madre viene chiamata Robin.

Sparrow non si sente a suo agio. Quel nuovo ambiente lo spaventa e sembra poco fiducioso negli esseri umani.

Ma con lui c’è Robin, che con la sua presenza lo aiuta giorno dopo giorno ad imparare tutto ciò che un felino ha necessità di imparare per poter sopravvivere.

E piano piano le condizioni di Sparrow migliorano. Tutto cambia quando nella vita dei due felini arriva Jan, l’altro angelo custode di Sparrow.

La ragazza decide di prendere Sparrow in affido temporaneo, per aiutarlo ad adattarsi alla vita in famiglia e a farsi trovare pronto quando arriverà la sua prima richiesta di adozione.

Ma Jan sa che non può dividerlo da sua madre, che ormai è diventata il suo vero angelo custode. E così prende in affido entrambi i felini, consapevole del fatto che una separazione annullerebbe tutti i passi in avanti fatti da Sparrow.

Ecco dunque un video del gattino Sparrow e di sua madre Robin, i felini che sono stati (e lo sono ancora) uno la salvezza dell’altro. Una storia molto simile a quella di Bob, il gattino cieco che dopo molte sofferenze si è riunito al fratellino (video).