Tarceto (UD): gatto rapito e maltrattato per divertimento

Gatto che osserva

Arriva da Tarceto (UD) l’ennesima brutta notizia ai danni dei nostri amici a quattro zampe, con un gatto rapito e maltrattato per puro divertimento.

Di nuovo, quindi, ci troviamo a raccontarvi una notizia in cui un felino è vittima della nostra crudeltà.

Gatto rosso che fissa

Una crudeltà che non ha nessun movente, se non il divertimento. Il divertimento di qualcuno che, per gioco, ha deciso di rapire e poi torturare un gatto innocente.

Come detto siamo a Tarceto, un comune di poco più di 8mila anime in provincia di Udine e, per fortuna, il gatto in questione sta bene.

Purtroppo, però, in lui resterà per sempre il ricordo di questi giorni di pura tortura. La vicenda di questo sfortunato felino inizia alcuni giorni fa.

Gatto che fissa

Il suo proprietario, non vedendolo ritornare a casa, ha iniziato a preoccuparsi. Sicuro che gli fosse successo qualcosa di brutto ha deciso di sporgere denuncia.

Dopo alcuni giorni di attesa e molta preoccupazione, il gatto è ritornato a casa da sola. Non appena il suo proprietario lo ha visto, è stato evidente che gli fosse capitato qualcosa di brutto.

Gatto che osserva

Il felino riportava infatti i classici segni di maltrattamento. Sul suo corpo erano infatti evidenti i segni di una corda, utilizzata sicuramente per legarlo. In più, il gatto aveva moltissime lesioni alla mandibola e alla testa.

Immediata la corsa dal veterinario. Per fortuna il nostro amico a quattro zampe non ha riportato nessuna conseguenza grave.

Nel frattempo, l’uomo ha già sporto denuncia contro ignoti. Sappiamo bene che, in casi come questi, è molto difficile risalire al colpevole.

Gatto che osserva

La speranza dell’uomo e degli inquirenti stessi è che qualcuno abbia visto qualcosa di sospetto.

Una testimonianza, infatti, potrebbe essere il modo migliore per risalire al colpevole di questo gesto così brutto. Tra l’altro si tratta del secondo caso di gatto scomparso a Tarcento, segno che c’è davvero qualcuno che proprio non sopporta i nostri amici a quattro zampe.