Taxi la gattina randagia ha ritrovato la voglia di vivere, nonostante i problemi di salute

La gattina Taxi riesce a ritrovare la voglia di vivere e di lottare, grazie a Francesca, la donna che si occupa di lei e che ha salvato la pelosa da morte certa

Sfortunatamente sono tantissimi i randagi presenti in tutto il mondo ed è importante cercare di aiutare ognuno di loro; come Taxi la gattina randagia che è riuscita a sopravvivere grazie all’aiuto di una donna che ha deciso di occuparsi di lei.

Taxi la gattina era una gatta anziana alla continua ricerca di un riparo per la notte e di cibo; questa era conosciuta nel quartiere in cui stanziava e nell’ottobre del 2018 la donna che si occupava di lei si era resa conto che qualcosa in Taxi non andava più bene. Per questo la donna ha deciso di chiedere aiuto alle persone che normalmente si occupano di salvare i pelosi. Quel giorno però non c’era nessuno disponibile ad accompagnare la pelosa in clinica. Per questo la donna ha deciso di chiamare un taxi; da lì il nome della gattina. La piccola non stava affatto bene ed è stata ricoverata per una decina di giorni. Ci sono 4 consigli per scegliere il veterinario giusto per il gatto.

Il veterinario ha diagnosticato a Taxi la gattina un tumore; la piccola inoltre era totalmente senza denti, probabilmente affetta da FIV (Virus da immunodeficienza felina) e insufficienza renale. In merito al FIV o sindrome da immunodeficienza virale: cause, sintomi e che cosa si può fare. I problemi di salute non finiscono qui; la piccola era affetta da dermatite, ipertiroidismo e respirazione affannosa. Insomma, la gatta non stava affatto bene e le sue speranze di vita era davvero molto scarse. Inoltre la piccola, in quanto gatta randagia, non si fidava molto delle persone e toccarla risultava parecchio difficile.

Fare tornare per strada Taxi la gattina in queste condizioni era però parecchio disumano; la donna allora ha deciso di portarla con sé a casa per vivere almeno gli ultimi giorni della sua vita all’interno di una casa. La donna, Francesca, si è occupata di lei; quattordici mesi dopo Taxi era ancora viva, aveva conquistato il cuore della padrona e tutta la casa. Ha iniziato a fidarsi delle persone e nonostante i suoi problemi, ha cominciato a vivere. I pronostici erano tutti sfavorevoli, ma l’amore di Francesca ha dato a Taxi la voglia di lottare; la piccola ha iniziato ad avere voglia di vivere, voglia di amare e voglia di sentirsi amata. Infine, ci sono 5 cose che ti servono se hai portato in casa un gatto randagio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati