Artem, il gatto arrivato in Italia dall’Ucraina

Questo meraviglioso micio è riuscito ad arrivare in Italia insieme al suo padroncino speciale, entrambi scappavano dall'Ucraina

La storia di questo gatto di nome Artem non è iniziata nel migliore dei modi. Purtroppo lui, come tanti altri, si è ritrovato costretto a lasciare la casa in cui è nato per riuscire a sopravvivere alla guerra. Lui si è messo in viaggio insieme al suo padroncino.

Artem è il migliore amico di un bimbo ucraino speciale. Entrambi hanno cinque anni, perciò sono nati e cresciuti insieme. Non si sono mai separati nella vita ed hanno sempre affrontato tutto l’uno al fianco dell’altro.

Tutti e due vivevano felicemente nella loro casa a Kiev, ma quando è iniziata la guerra, è iniziata anche la loro fuga. Per mettersi in salvo, hanno dovuto camminare molto. Artem e il suo piccolo umano hanno viaggiato per quattro giorni di fila.

Il piccolo bimbo, ha preso in braccio il suo migliore amico e si è diretto verso la salvezza. Dopo tutto questo calvario, i due sono riusciti ad arrivare in Italia. Purtroppo, a causa del Covid si sono dovuti separare. Dovevano rimanere in quarantena per un po’.

Il bambino è risultato negativo, mentre la mamma positiva. Così è scattato il controllo anche per Artem e mentre lo curavano e completavano il suo ciclo vaccinale, il padroncino non ha mai smesso di chiedere di lui alla Protezione Civile.

Non erano mai stati separati e questo creava agitazione nel piccolo. Dato che ha un disturbo dello spettro autistico, i Servizi veterinari hanno fatto il possibile per curare Artem in fretta. Il bimbo lo aspettava con molta preoccupazione, ma ogni giorno poteva vedere foto e video del suo migliore amico.

Insomma, per Artem e il suo piccolo umano è stato un viaggio lungo e faticoso, ma adesso sono in Italia. Sono al sicuro, ma soprattutto sono insieme. Non dovranno più separarsi e il micio potrà restare accanto al suo amato padroncino ancora per molto! Vivono in simbiosi e sono davvero una coppia speciale!

LEGGI ANCHE: Olga e Lamù, le gatte che hanno bisogno di aiuto

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati