Astro, il gattino zen che sarà il protagonista di un libro

Astro, il gattino zen diventato la star del web durante le quarantena. La sua proprietaria Chiara lo ha reso famoso grazie a dei divertenti racconti tutti da ridere.

gatto

Si chiama Astro il gattino zen le cui vicende, raccontate su un gruppo Facebook, dalla sua proprietaria, hanno tenuto compagnia a centinaia di persone durante la quarantena.

Viene da Castelfranco e ormai è una vera e propria star, al punto che presto sarà pubblicato un libro con lui come protagonista.

La casa editrice che pubblicherà la sua storia sostiene Frida Onlus, un’associazione contro la violenza sulle donne.

Ma dove e come inizia la storia del simpaticissimo Astro? Il gattino è stato trovato quando era solo un cucciolo dentro ad una borsa di plastica abbandonata.

Insieme a lui la sorellina Gea, morta purtroppo circa un anno dopo. A recuperare i due gattini fu l’Enpa di Conegliano, che poi li affidò a Chiara Tessarolo, una maestra di una scuola d’infanzia.

La ragazza aveva da poco perso il suo gatto Cosmo ed era alla ricerca di un altro gattino a cui donare una casa e tanto amore.

Astro lo ha reso famoso proprio lei, tramite dei simpatici racconti che posta circa un paio di volte al giorno su un gruppo Facebook.

Adesso dichiara di essere sorpresa anche lei del successo che hanno ottenuto sui social, ma i dati parlano chiaro.

I suoi racconti, in dialetto veneto, sono attesi, ormai come un appuntamento quotidiano dai membri del gruppo, che non vedono l’ora di leggere aggiornamenti su Astro e Fringuy (Fringuella), ovvero proprio Chiara.

Ogni racconto è accompagnato dalle foto di Astro e dalle carinissime illustrazioni fatte proprio da Chiara. Che definisce Astro un gattino zen, proprio come tutti i gatti!

“Il gatto è l’animale zen per antonomasia. Non è interessato alla miseria umana e prende sempre la vita con calma”, ha dichiarato Chiara.

E noi, come possiamo darle torto? Astro, il gattino zen non è l’unica star dei social. Vi ricordate di Waffles, lo Scottish Fold che nessuno voleva e di BenBen il gattino salvato dall’eutanasia?