Bean, la gatta che nessuno voleva perché “brutta”

Questa povera micia ha passato la maggior parte della sua vita da sola. Nessuno la voleva perché era "brutta e triste"

La storia di Bean, la gatta che nessuno voleva ha davvero un meraviglioso lieto fine. La colpa della piccola era quella di sembrare sempre triste. Inoltre, il suo aspetto non invogliava le persone a portarla a casa, tutti dicevano che era “brutta”.

Fortunatamente però, la gatta ha incontrato una persona capace di cambiarle per sempre la vita. Si tratta di Francisca Franken, una donna che si era trasferita da poco nella stessa città in cui era situato il rifugio nel quale viveva Bean.

Dato che il suo nuovo appartamento era molto più spazioso del precedente, la donna ha iniziato a pensare di adottare un gatto. Così, una sera ha acceso il pc e si è messa a visitare le pagine dei rifugi locali, in cerca di un micio a cui donare per sempre una casa e tanto amore.

Ma non ci è voluto molto affinché lo trovasse. Infatti, Francisca si è imbattuta in una foto di Bean e da quel momento si è innamorata di lei. All’inizio le sue foto la facevano sorridere, ma poi ha capito che le piaceva proprio quella meravigliosa micia. Perciò ha deciso di scrivere al rifugio per sapere se avesse ancora bisogno di una famiglia.

Dopo aver mandato quella email, la donna non riusciva a prendere sonno. Continuava a pensare a quella bellissima gatta. Ma non è passato molto tempo affinché i dipendenti del rifugio la ricontattassero. E infatti, la mattina seguente una persona ha contattato Francisca.

La donna che l’ha chiamata sembrava incredula. Chiedeva continuamente a Francisca se fosse davvero Bean la micia per cui aveva contattato il rifugio. Ma lei voleva proprio quella gatta dal musetto così simpatico e singolare. Non voleva altri gatti, lei si era innamorata di Bean!

La dipendente del rifugio ha spiegato alla donna il motivo per cui era molto sorpresa della scelta fatta. Nessuno fino a quel momento si era mai interessato alla povera micia. Infatti, quando si è recata al rifugio per prenderla anche gli altri volontari presenti erano sorpresi.

Loro hanno spiegato a Francisca che nessuno si era mai avvicinato a Bean. Tutti la consideravano brutta e il suo musetto particolare la faceva sembrare perennemente imbronciata. Perciò dopo aver vissuto da randagia in un parcheggio per roulotte, non ha mai conosciuto l’amore vero che solo una famiglia può dare.

La micia quando è arrivata al rifugio era anche malconcia. Oltre ad un’infezione agli occhi aveva anche altri disturbi. Ma adesso era in perfetta salute! Quando Francisca l’ha vista per la prima volta non si è affatto pentita della scelta fatta, anzi si è innamorata ancora di più di lei!

“Era piccola, aveva le gambe corte e tozze, e la faccia davvero piatta. Ero così felice che ho iniziato a piangere per la gioia”, ha raccontato la donna. Tutte le altre persone dicevano soltanto che Bean era brutta e triste, ma per Francisca era la micia più bella del mondo.

Così dopo aver fatto tutte le pratiche di adozione, la donna ha potuto portare a casa la piccola gatta! Lei ha raccontato che nei primi giorni di convivenza, Bean era sempre attaccata a lei. Era quasi incredula, ormai non immaginava più di vivere in una vera famiglia. Per anni ha aspettato invano, e invece l’attesa l’ha ripagata con una persona speciale e perfetta per lei.

Insieme sono una bellissima coppia, e Bean adesso ha anche un profilo Instagram in cui Francisca posta tutto ciò che fanno! Ormai le due vivono la loro vita in simbiosi e la micia non smette di ringraziare la donna per averla salvata dalla solitudine del rifugio! Adesso, per fortuna, può vivere felice e amata, ma soprattutto super coccolata! Noi non possiamo far altro che augurare il meglio a entrambe, insieme sono meravigliose!

LEGGI ANCHE: Senzatetto incaricato di sbarazzarsi di un gatto, lui lo accudisce e gli trova una famiglia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati