Bunny, la gatta che ha accolto dei gattini che non erano suoi

Bunny è una mamma gatta che ha accettato dei gattini non appartenenti alla sua cucciolata, salvandogli la vita. Di seguito la sua storia.

Bunny gatta gattini

La protagonista della storia di oggi è Bunny, la gatta che ha accolto dei gattini che non facevano parte della sua cucciolata.

Capita spesso, soprattutto all’interno dei rifugi, di vedere dei gattini molto piccoli, dati anche da pochi giorni. Quando questo succede, gli si presta molta attenzione perché si trovano in una situazione molto delicata.

Sono stati staccati dalla loro mamma quando non era ancora il momento e in sua assenza la loro vita è in pericolo. Non soltanto per la presenza in sé della mamma, ma anche per il fatto che i gattini così piccoli hanno bisogno del suo latte.

bunny gatta gattini

Quando le condizioni sono così critiche, bisogna intervenire immediatamente. La soluzione per cui si opta più spesso è quella di trovare una mamma gatta che accetti gattini non suoi.

Questo è quello che ha fatto la gatta Bunny, preoccupandosi di due gattini che non appartenevano alla sua cucciolata. Riuscire a gestire questa situazione non è sempre facile.

Molte gatte, in presenza della loro cucciolata, tendono a non accettare la presenza dei gattini “estranei“.

Bunny, però, per fortuna, è stata davvero una brava mamma. Non si è preoccupata del fatto che i gattini non fossero i suoi e se n’è occupata, sin dal primo giorno in cui sono arrivati.

bunny gatta gattini

Robyn, il padroncino della gatta Bunny, aveva molta paura per l’arrivo dei gattini. Temeva che il suo felino potesse respingerli o addirittura ferirli perché non li riconosceva e li vedeva come estranei. Questo purtroppo, in questi caso, non è per niente raro.

Per fortuna la sua paura svanì nel momento esatto i cui i cuccioli fecero il loro ingresso all’interno della casa. Bunny si avvicinò con cautela, li odorò e li osservò molto. Dopo qualche ora passata a studiare i gattini, li lasciò unire a quelli già presenti all’interno della sua cucciolata.