Candy, gattino che ha scelto il suo padrone(video)

Candy, il gattino protagonista del video, è entrato in un negozio e ha scelto il suo padroncino. L'uomo, intenerito, lo ha adottato davvero.

candy gattino video

Il protagonista della storia e del video di oggi è Candy, il gattino che ha scelto il suo padrone.

Il randagismo e l’abbandono sono due fenomeni a cui ancora non è stato messo un freno. Nonostante il grande lavoro dei volontari, controllare questi due problemi è quasi impossibile.

Per fortuna, alcune persone, fanno la loro parte. Cercano di aiutare come possono e quelli che hanno possibilità, piuttosto che acquistare gatti di razza, preferiscono prenderli dai rifugi.

Poche persone, invece, si lasciano scegliere. In che modo? Leggete la storia di Candy, il gattino del video che ha scelto il suo padrone e capirete.

candy gattino video

Candy è un gattino che è stato molto probabilmente abbandonato poco dopo la nascita. Si è recato presso il cortile di un negozio e non è più andato via. Il proprietario del negozio, un giorno, riuscì ad avvicinarlo. Pensava che non si lasciasse accarezzare e invece il suo comportamento lo sorprese.

Candy, probabilmente, era già stata a contatto con gli umani e lo dimostrava attraverso il modo in cui si lasciava accarezzare e coccolare.

L’uomo avrebbe voluto chiamare il rifugio più vicino, ma il gattino non glielo lasciò fare. In che modo? Candy si poggiò sulla sua spalla e da quel momento non lo lasciò più.

Candy gattino

Da quel momento l’uomo capì che era diventato il nuovo papà del gattino che sembrava proprio averlo scelto. E ne ebbe anche la conferma. Candy si legò incondizionatamente a quello che adesso era il suo padroncino. Non c’è mattino in cui non lo sveglia e notte in cui si mette a dormire accanto a lui.

Di seguito proprio il video di Candy, il gattino che ha scelto il suo padrone. Le immagini hanno fatto il giro del mondo e hanno scatenato tutti gli utenti del web che non hanno avuto paura di mostrare la loro emozione e la loro felicità per questa vicenda.