Caracal, perché è pericoloso? Un animale dal fascino selvaggio

Il Caracal è un animale pericoloso per l'uomo perché è un feroce e abilissimo predatore, tanto che la legge in Italia ne vieta il possesso

gatto selvatico che attacca l'uomo

L’aspetto selvatico del Caracal riflette la sua indole, ecco perché è considerato molto pericoloso per l’incolumità dell’uomo.

Vive cacciando le sue prede di notte nelle aree desertiche e semi-desertiche di Asia e Africa ed è molto raro (e improbabile) incrociarne un esemplare.

Caracal: un gatto selvatico

Per capire perché il Caracal è un pericoloso animale basta osservarlo e conoscere le sue peculiarità.

gatto selvatico che vive nel deserto

Innanzi tutto si tratta di un gatto selvatico, non di un gatto domestico, quindi non è adatto alla vita con l’uomo.

È un animale notturno e solitario che vive di caccia nelle aree semi-desertiche e desertiche dell’Africa e dell’Asia.

Anche per questo è conosciuto come Lince Persiana o Lince del Deserto (o Africana), sebbene non sia strettamente imparentato con la lince.

Le somiglia molto nell’aspetto ma è di dimensioni più piccole e geneticamente è vicino ad animali come il Serval e il Gatto Dorato Africano.

Quindi è un gatto a tutti gli effetti, decisamente diverso da quelli che siamo abituati ad ammirare e coccolare in casa.

Un feroce e pericoloso predatore

Le dimensioni ridotte del Caracal comparate a quelle di altri felini selvatici potrebbero far pensare che si tratti di un animale meno pericoloso.

gatto che mostra i denti

Niente di più sbagliato, il Caracal è un abilissimo e feroce predatore che riesce a cacciare e mangiare prede molto più grandi di lui.

Ha il temperamento tipico degli animali selvatici, vive un’esistenza solitaria e per lo più esce allo scoperto nelle ore notturne.

Gli abitanti dei villaggi rurali vivono nel terrore di un attacco da parte di un Caracal, sempre pronto ad acciuffare galline, pecore e i capi di bestiame che servono al loro sostentamento.

Durante il giorno questo splendido gatto selvatico vive rintanato nelle buche che scava per rifugiarsi e proteggersi.

Di notte, poi, esce allo scoperto e inizia il suo tour di caccia alla ricerca di prede da catturare e delle quali nutrirsi.

È praticamente impossibile sfuggire all’attacco di un Caracal: quando punta una preda si nasconde quatto mimetizzandosi tra la sabbia e l’arida boscaglia, aspettando il momento giusto per azzannare la sua preda.

Per comprendere a fondo perché il Caracal è così pericoloso basti pensare che con un solo morso può immobilizzare anche animali grandi come gli struzzi.

Punta direttamente al collo delle prede che in questo modo sono costrette a subire tristemente la loro fine.

Perché il Caracal è pericoloso per l’uomo

Se queste caratteristiche non lasciano dubbi sul perché il Caracal è pericoloso per l’uomo, possiamo aggiungerne altre, altrettanto scioccanti.

gatto selvatico con il mantello rosso

Il Caracal raggiunge delle velocità incredibili e riesce a correre per interi chilometri senza mai stancarsi o mostrare segni di cedimento.

Ha una struttura fisica che gli consente di essere rapido e scattante ma allo stesso tempo forte e resistente.

Possiamo dire che il Caracal sia a tutti gli effetti un fulgido esempio di adattamento ben riuscito: non dimentichiamo che sopravvive in aree del mondo con climi e ambienti impervi e difficili persino per la vita dell’uomo.

Come se non bastasse questo gatto selvatico può saltare ad altezze impressionanti, tanto che riesce a catturare gli uccelli mentre sono in volo e non da fermi, come farebbe un qualunque felino.

caracal che va a caccia

Perché è pericoloso per l’uomo? Il Caracal non ama la presenza umana ed è fatto per vivere una vita solitaria.

Basti pensare che gli esemplari di Caracal non si avvicinano neanche tra di loro a meno che non siano nella stagione degli amori. A quel punto si incontrano per accoppiarsi.

Le cronache riportano spesso notizie di aggressioni all’uomo da parte del Caracal ma non pensiate che dipenda in tutto e per tutto dal gatto.

I Caracal non si avvicinano all’uomo e non lo puntano come preda, al massimo rispondono in modo violento e aggressivo quando si sentono minacciati.

Perciò quando sentite notizie al riguardo state certi che si tratta di situazioni in cui degli incoscienti tentano di avvicinarne un esemplare, consapevoli del rischio che corrono.

Il Caracal è vietato in Italia

Il Caracal è un animale pericoloso e in Italia c’è una legge che ne vieta il possesso proprio perché metterebbe a rischio l’incolumità dell’uomo.

È considerato a tutti gli effetti un animale selvatico e come tale è una specie che deve essere preservata e che deve proliferare nel suo habitat naturale.

Chiunque entri in possesso di un Caracal in Italia sta commettendo un reato e questa attività illegale può comportare non solo una salatissima multa ma anche la reclusione.

In Italia è consentito possedere soltanto incroci tra felini selvatici e gatti domestici dalla quarta generazione in poi.

Quindi ad esempio si può tenere in casa un Caracat, che è un ibrido di Caracal e gatto domestico creato apposta per “aggirare” questo scoglio.