Charlie la gattina che scappa sempre sul tetto

Charlie, la gattina che scappa sempre sul tetto della sua casa e che scende solo grazie ad uno stratagemma

gatto sul tetto

Oggi vi presentiamo Charlie, una gattina molto dispettosa che scappa sempre sul tetto di casa sua e che torna in casa solo se il suo proprietario decide di giocare a nascondino con lei.

Ulysse Thieffry e il resto della famiglia l’hanno adottata qualche anno fa da un’amica che possiede una fattoria.

La gattina è sempre stata molto birichina e dispettosa, due qualità che non ha perso neanche adesso, nonostante non sia più un cucciolo.

“In casa dobbiamo stare attenti a non lasciare in giro niente. Che si tratti di cibo o anche oggetti più comuni, se Charlie ci mette le mani sopra finirà per nasconderli“, ha raccontato Ulysse.

E secondo il suo racconto pare che la gattina ami particolarmente il formaggio, il burro, la carne e la pasta.

Un giorno ha scoperto il modo di poter fuggire da casa: la piccola finestra del bagno ha attirati la sua attenzione e una volta uscita da lì è finita sul tetto.

Il tetto rappresenta per lei un parco giochi, lì si diverte e giocare, ma la sua famiglia lo ritiene giustamente un luogo pericoloso e cerca sempre di impedirle di raggiungerlo.

Charlie però è furba e ogni volta che qualcuno fa la doccia e poi apre la finestra lei si intrufola in bagno. E alla prima occasione scappa fuori.

“Farla rientrare è difficile e dolorose, lei si oppone graffiandomi e poi facendomi gli agguati ai piedi ogni volta che la faccio rientrare. Così ho dovuto pensare ad un altro metodo“.

Ulysse ha infatti capito che avrebbe raggiunto migliori risultati cercando di collaborare con lei, soprattutto visto che la gattina adora giocare a nascondino.

Così ogni volta che Ulysse la trova lì sopra inizia a nascondersi sotto la finestra. In questi modo, piano piano e con pazienza riesce a riportarla senza graffi e morsi in casa.

Adesso ha capito che non può impedire alla sua gattina Charlie di scappare sul tetto, tuttavia ha imparato a riportarla al sicuro dentro casa senza farla arrabbiare. A noi sembra un buon compromesso, e a voi?

E se parliamo di gattini birichini allora non potete perdervi la storia di Suraci, la gattina che vuole sempre mangiare.