Come danneggi il gatto: 9 cose assolutamente da evitare

Sapere come comportarsi con un amico a quattro zampe è importante se se ne vuole adottare uno, ma come danneggi il tuo gatto senza nemmeno rendertene conto?

gatto con collare

La prima regola, prima di decidere di prendere con te un felino, è sapere come danneggi il gatto, quali sono le situazioni che devi assolutamente evitare se non vuoi arrecargli disturbo o, peggio, farlo stare male. Sicuramente devi pensare a una casa a misura di quadrupede e agire con la sua mente: cosa lo potrebbe attirare, ma essere pericoloso? Eliminalo!

Indubbiamente prezioso è il parere del nostro veterinario di fiducia, che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza, per capire cosa non dobbiamo più tenere a portata di zampa. Una cosa è certa: assolutamente off limits devono essere tutti i prodotti chimici, i medicinali e le piante tossiche. Ma andiamo per gradi e soffermiamoci sui pericoli più frequenti, ma che spesso non prendiamo in considerazione.

I fiori di giglio

gatto odora i gigli

Come danneggi il tuo gatto? Se in casa tieni una pianta con dei fiori di giglio. Si tratta di una fonte di tossine davvero importante per la nostra piccola palla di pelo, devi assolutamente fare in modo che non ne entri in contatto.

Qualsiasi sua parte, che siano i fiori ma anche le foglie, i danni ai reni possono anche risultare letali. Fondamentale, quindi, è portare Miao prima possibile dallo specialista. La tempestività, in casi come questi, può fare davvero la differenza. A tal proposito, ecco quali piante possono fare male ai gatti.

Gli antidolorifici

Qualsiasi farmaco per uso umano deve stare alla larga dal nostro felino. Anche i medicinali a lui dedicati devono essere custoditi con attenzione, visto che lui non è in grado di controllare i dosaggi. Gli analgesici, gli antidolorifici e anche del semplice paracetamolo sono assolutamente vietati.

L’organismo del gatto non sempre risponde come il nostro, e nel caso di una ingestione di paracetamolo si può mettere in circolo una tossina chiamata metaemoglobina. Se notiamo che le sue gengive sono diventate blu, portiamolo subito a visita dal veterinario.

L’antigelo

gatto su macchina

Come danneggi il gatto? Con l’antigelo. Per quanto possa rivelarsi uno strumento indispensabile, deve essere conservato con cura. Qualsiasi pozzanghera nel vialetto davanti casa o all’interno del garage eliminiamola prima che possa rivelarsi pericolosa.

È un nemico subdolo perché il suo gusto è invitante per i nostri amici a quattro zampe, sia cani che gatti. Un po’ come succede con i gigli, infatti, può causare notevoli danni ai reni ed essere anche letale. Insomma, non si tratta di un aspetto da sottovalutare.

Le tapparelle

Qualsiasi cosa si muova è attraente, tienilo sempre a mente quando pensi a come danneggi il tuo gatto. Oltre a mettere in sicurezza porte e finestre, per evitare fughe o cadute da grandi altezze, fai attenzione alle tapparelle. Miao ci si può arrampicare, giocare con il cavo e rimanere ferito. A tal proposito, ecco perché i gatti amano le altezze.

Quello che dobbiamo evitare è che il nostro amico a quattro zampe dia prova delle sue doti da scalatore con funi e corde che non sono affidabili, e quelle delle tapparelle ne sono un esempio. Una soluzione? Tende e serrande senza fili: pratiche, tecnologiche e sicure.

Le palle di neve

palla di neve pericolosa per gatto

Attenzione, se vogliamo giocare sulla neve con un felino particolarmente temerario e che tollera bene il freddo possiamo farlo. Le palle di neve in oggetto sono i souvenir che spesso ci vengono regalati dagli amici o che acquistiamo durante i viaggi.

Il principio è lo stesso dell’antigelo, perché contengono proprio questa sostanza, che abbiamo essere particolarmente dannosa per la nostra piccola palla di pelo. Se proprio non ne possiamo fare a meno, non teniamole dove possono essere facilmente rovesciate e rotte: meglio all’interno di una vetrina sottochiave. Possiamo ammirarle comunque, senza mettere in pericolo la nostra piccola palla di pelo.

Il collare

Il collare, per quanto pratico possa sembrare soprattutto se vogliamo che Micio abbia un campanellino, può apparire molto pratico e apparentemente innocuo. In realtà è una possibile fonte di lesione.

Il felino, per quanto addomesticato sia, non ama avere costrizioni (soprattutto fisiche) e potrebbe ferirsi nel tentativo di togliere l’oggetto del suo fastidio. Inoltre, correndo e arrampicandosi qua e la, potrebbe rimanere impigliato o, peggio, strangolato. Inoltre, ecco perché mettere il campanellino al gatto è sconsigliato da tutti gli esperti.

Veleno per topi

veleno per topi fa male al gatto

Vogliamo cacciare un roditore dalla nostra cucina? Facciamo entrare in azione il cacciatore per antonomasia e aspettiamo che ci porti in regalo la carcassa dell’animale morto (nulla di macabro, è un segno di affetto), ma per nessuna ragione usiamo delle sostanze tossiche che potrebbero essere ingerite accidentalmente dalla nostra palla di pelo.

Come danneggi il gatto? Avvelenandolo accidentalmente. Non dobbiamo pensare a senso unico, se abbiamo un coinquilino imprevedibile come un felino. Meglio agire pensando a quello che potrebbe passare a lui nella mente. Inoltre, c’è la questione sapore a non giocare a nostro favore: spesso questi veleno sanno di carne o di burro d’arachidi. Piacciono tanto ai roditori, ma potrebbero attirare anche il nostro amico a quattro zampe e potrebbe essere un guaio che gli costa la vita.

Corriamo subito alla clinica veterinaria più vicina se notiamo convulsioni, vomito, sanguinamento o altri sintomi da avvelenamento. Si tratta di una vera e propria corsa contro il tempo.

Alimenti che mangiano gli umani

Tra gli alimenti tossici per i gatti ci sono un sacco di cibi che noi bipedi mangiamo regolarmente e che, anzi, ci portano tanti benefici. Nonostante possano richiedere un bocconcino extra con occhi supplichevoli, non cediamo. I gatti possono stare molto male se ingeriscono alcuni alimenti.

L’uva e l’uvetta, la cipolla e l’aglio, i dolci: sono tutte opzioni che non dobbiamo prendere in considerazione per la dieta del nostro amico a quattro zampe. Meglio seguire alla lettera le indicazioni del veterinario di fiducia. A tal proposito, i gatti possono mangiare il panettone?

Le lavatrici e le asciugatrici

gatto in lavatrice

Che la nostra piccola palla di pelo abbia un luogo che la faccia sentire protetta e al sicuro e cosa buona e giusta. A tal proposito, ecco come abituare il gatto al trasportino, senza che lo veda come in mero mezzo di trasporto, ma piuttosto come un rifugio.
Questo non vuol dire, però, che ogni zona della casa si presti allo scopo.

Se, accidentalmente, Micio finisce all’interno dei cestelli e gli elettrodomestici entrano in funzione che ne esca vivo è altamente improbabile. Teniamo chiusi gli oblò e controlliamo sempre al loro interno prima di ogni utilizzo. Lo stesso principio vale per il funzionamento dei frigoriferi (altre potenziali trappole) o dei piani cottura (dal quale fuoriesce il fuoco, un pericolo di cui i felini non sono sempre coscienti).