Con questo ingrediente la lettiera del gatto sarà sempre profumata: il trucco da provare

lettiera gatto

Avere un gatto in casa significa anche avere una lettiera, la cassettina con la sabbia in cui i nostri amici a quattro zampe fanno i loro bisognini. Se la lettiera viene pulita regolarmente non farà molta puzza, o quanto meno, solo quando è appena utilizzata. La sabbietta per gatti riesce a coprire bene tutti i cattivi odori e se si mantiene pulita, in casa, non ci saranno problemi.

Gli odori della lettiera cambiano molto in base all’alimentazione del gatto e al tipo di sabbietta che utilizzate. Se vi accorgete che l’odore è molto forte, il primo passo è cambiare tipologia di sabbia. Cambiate marca e provate, ma non fatevi tentare dalle lettiere profumate perché ai gatti di solito non piacciono.

Come rendere profumata la lettiera del gatto

lettiera del gatto

Pulizia e igiene sono sempre al primo posto, ma ci sono anche dei trucchetti che si possono utilizzare per contrastare i cattivi odori della lettiera. Quando pulite la lettiera, eliminate tutta la sabbia sporca e gettatela nell’indifferenziato. Poi lavate la vaschetta con acqua e sapone e sciacquatela bene.

A questo punto versate circa 6 cucchiai di aceto di vino bianco e lasciatelo agire per 30 minuti. Buttate l’aceto e asciugate la superficie con un panno umido. In questo modo rimarrà un po’ l’odore. Aggiungete la sabbia nuova e vedrete che i cattivi odori saranno solo un brutto ricordo.

lettiera del gatto

Se il vostro gatto fa i capricci e vi accorgete che la presenza dell’aceto lo infastidisce molto, non insistete perché potrebbe fare i suoi bisognini in giro per casa. In questo caso potete provare con il bicarbonato.

Cambiate la sabbia e lavate la lettiera, fatela asciugare e poi cospargete sul fondo un po’ di bicarbonato. Poi versate sopra la sabbia nuova e pulita e vedrete che il bicarbonato conterrà molto il cattivo odore.

Ogni due – tre giorni potete mettere un po’ di bicarbonato in superficie. È inodore e non è tossico e quindi non crea alcun problema ai gatti.

Foto | Pixabay