È morto Bob, il gattino del libro e film “A spasso con Bob”

, che cambiò la vita al suo proprietario tossicodipendente

È morto Bob, il gattino diventato famoso grazie al libro e al film “A spasso con Bob”. Un felino speciale non solo per la sua fama, ma anche e soprattutto perché ha cambiato la vita al suo proprietario. Gli ha salvato la vita.

Bob era un gattino capace di dimostrare quanto l’amore dei nostri amici a quattro zampe possa migliorare le nostre vite. Quanto l’amore di un gatto possa non solo rendere migliori le nostre giornate difficili, ma addirittura aiutarci a ritrovare la felicità.

Perché Bob era riuscito proprio a fare questo per il suo proprietario. Era il 2007 quando James Bowen incontrò per la prima volta Bob.

Il gattino era abbandonato e ferito in strada e James decise di salvarlo. Era un periodo difficile quello per il ragazzo, che era caduto nella tossicodipendenza.

Un periodo in cui non riusciva a rialzarsi, non riusciva a vedere la luce in fondo al tunnel. E il giorno in cui ha incontrato Bob ha rappresentato per James proprio il primo passo verso la fine d quel tunnel.

Perché da quel giorno la sua vita è cambiata. Bob ha rappresentato per James un motivo per andare avanti, un motivo per sorridere, un motivo per rialzarsi e per alzarsi ogni mattina.

Da quel giorno del 2007 i due hanno iniziato a vivere in simbiosi. James ha iniziato a stare meglio, fino alla grande svolta del 2012, quando la Hodder & Stoughton pubblica il suo primo libro, “A spasso con Bob”.

Un libro che in pochissimo tempo diventa un bestseller e al quale seguono altri 3 libri, “Il mondo secondo Bob”, “Un regalo di Bob” e “Il piccolo libro di Bob”. Quattro libri per un totale di 8 milioni di copie vendute in ben 40 lingue diverse.

E a proposito di questo, ecco quali sono i migliori film sui gatti da vedere.

Nel 2016 “A spasso con Bob” arriva anche al cinema, con il film “A street Cat Named Bob”. Insomma, un vero e proprio successo.

James Bowen ricorda il suo migliore amico a quattro zampe con parole commoventi. Parla di lui come il suo compagno di vita, l’unico che è riuscito a cambiare la sua esistenza e a dargli una ragione di vita. E anche ora che il gattino Bob è morto, non potrà mai dimenticarlo. E allora addio anche da parte nostra Bob, un ultimo saluto più che meritato.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati