Ecco come capire a chi va il gatto se ti separi o divorzi

La separazione è un evento triste, a volte inevitabile e tutti, animali compresi, ne soffrono. Cosa fare con il peloso? Con chi deve andare?

La separazione è un evento complicato di difficile gestione e di grande sofferenza; quando una coppia sfortunatamente reputa che la scelta migliore è quella di lasciarsi, deve risolvere alcune questioni. La sofferenza della scelta è molto alta e riguarda non solo i due soggetti che si lasciano, ma anche eventuali figli o animali domestici. Negli ultimi tantissime coppie separate sono ricorse al parere di un avvocato, e nei casi più gravi di un giudice, per riuscire a risolvere una questione delicata; questa riguarda il peloso.

Con chi deve andare il peloso? Molte persone riescono a trovare un accordo, ma molte altre devono necessariamente ricorrere al tribunale. I gatti sentono la mancanza degli umani e quindi anche per loro è difficile accettare una separazione. La giurisprudenza si è allora chiesta cosa è necessario fare in questi casi; la legge italiana per la scelta si basa sulla legge per l’affidamento e il mantenimento di un minore. In caso di separazione quindi il Tribunale può dare l’affido esclusivo o condiviso alla parte che è in grado di dare maggior benessere. È bene però sottolineare che anche il Tribunale può emettere la sentenza in cui l’altra parte può vedere il peloso in periodi e tempi prestabiliti.

Sempre il Tribunale durante la decisione di affido deve prendere in considerazione anche delle variabili; queste possono riguardare la presenza di un eventuale figlio che non vuole staccarsi dal gatto o la presenza di microchip. Quest’ultimo inoltre è obbligatorio per legge, ma solo per i cani. Il microchip nel gatto però può essere una variabile molto importante nella decisione del giudice. Amare un gatto significa fare tutto ciò che è necessario per non fare soffrire il peloso.

Sfortunatamente la vita mette l’uomo a dover compiere delle scelte e spesso sono scelte dolorose; in caso di separazione bisogna però sempre tenere a mente che il benessere collettivo è la parte più importante. Non esistono né vincitori né vinti, ma solo esseri viventi che devono avere la possibilità di essere felici; riuscire a fare tutto in totale pace, garantirà una separazione meno dolorosa.

Vi è piaciuto questo video? Leggi anche come Dei gattini giocano con un millepiedi finto e si divertono molto (VIDEO)