Ecco svelato come si fa a parlare con i gatti facendosi davvero capire

Tutti i proprietari di gatti, anche se con un po' di vergogna, dovranno ammettere di parlare molto spesso con il loro amico a quattro zampe: ecco svelato perché si può parlare con i gatti

Gatto con la sua proprietaria

Lo sapete che si può parlare con i gatti? Noi siamo convinti che per molti di voi sia un sogno che si realizza e dunque anche oggi siamo pronti a stupirvi.

Inutile vergognarsene, ogni proprietario di gatto dovrà ammettere di parlare molto spesso con il proprio amico a quattro zampe. Non c’è niente di male, dal momento che sono tantissimi gli studi che dimostrano quanto sia benefico parlare con il nostro animale domestico.

Secondo gli esperti, infatti, parlare con i gatti è importante per moltissimi motivi. Innanzitutto ci aiuta a sentirci meno soli e non è mai un aspetto da sottovalutare. In secondo luogo, anche se il nostro amico a quattro zampe non è in grado di capire le nostre parole, è dimostrato che spesso i gatti sanno che cosa stiamo dicendo loro.

Gatto osserva

Proprio come i cani, anche i gatti sono bravissimi a capire cosa vogliamo comunicare loro. Ci riescono analizzando il nostro tono di voce, la nostra gestualità e anche la nostra postura. Non solo, perché i gatti sono bravissimi anche a capire il nostro stato emotivo e addirittura a comprendere il significato di alcune parole grazie alle associazioni.

Se ad esempio ripetiamo la parola “pappa” ogni volta che stiamo per dargli da mangiare, il nostro gatto comincerà a capire che quando pronunciamo questa parola è il momento di mangiare.

Ovviamente lo stesso discorso vale anche a parti invertite. Ogni proprietario di gatto con il tempo ha imparato a riconoscere i diversi miagolii del proprio amico a quattro zampe. Siamo in grado di capire quando un “miao” significa fame, quando significa noia e anche quando significa malessere.

Gatto osserva

Sapete che oggi si può letteralmente parlare con i gatti? Esistono infatti moltissime applicazioni in grado di sfruttare l’intelligenza artificiale per codificare, classificare e riconoscere i miagolii di un fatto.

C’è ad esempio Meow Talk, oppure Ciao Miao che invece riesce a trasformare la nostra voce in un vero e proprio miagolio. Incredibile, vero?

Ti è piaciuto questo contenuto? Allora leggi anche Questi cibi comuni che diamo al gatto potrebbero essere letali e non lo sapevamo.