Far bere più acqua al gatto, come fare

Ecco alcuni consigli per far bere più acqua al gatto e preservare la sua salute e il benessere del nostro amico a quattro zampe.

gatto bere

L’acqua è il nutriente più essenziale per tutti gli animali, ecco perché se il vostro felino fa i capricci, è importante far bere più acqua al gatto.

In questo articolo vi spieghiamo alcuni trucchi e segreti per incentivare i vostri amici a quattro zampe a idratarsi nel modo corretto per preservare la loro salute.

come far bere il gatto

Come far bere più acqua al gatto

I gatti sani in genere soddisfano il loro bisogno di acqua attraverso una combinazione di ciò che è presente nel loro cibo e nella bibita vera e propria, tuttavia è necessario assicurarci che la quantità di acqua assunta sia abbastanza per garantire il corretto funzionamento dell’organismo del vostro animale domestico. In particolare, un gatto ben idratato può combattere e prevenire alcune delle più diverse e frequenti malattie feline come la cistite idiopatica, i calcoli alla vescica, l’obesità e la malattia renale cronica.

Se il gatto ha una di queste condizioni, è importante che da bravi genitori felini, vi assicuriate che non manchi mai il giusto apporto di acqua. Si possono verificare anche i casi in cui il gatto, per pigrizia o altro rinunci a bere. Ecco perché è importante monitorare la situazione e in caso intervenire, vediamo come.

gatto pigro

Come fare se il gatto non vuole bere?

Uno dei modi più semplici per convincere i gatti a bere più acqua è quello di passare al cibo in scatola. Gli alimenti per gatti in scatola infatti, contengono in genere il 75-80 percento di umidità; le formulazioni secche sono più vicine al 10 percento. Di conseguenza, una dieta che predilige gli alimenti umidi sarà sicuramente più ricca di acqua, quella che il vostro gatto per un motivo o un altro si rifiuta di bere.

I gatti sani che mangiano soprattutto cibo in scatola avranno quasi tutto il loro fabbisogno idrico soddisfatto attraverso il cibo appunto, per la motivazione spiegata sopra. Qualora i vostri gatti abbiano una patologia per cui è richiesta l’assunzione di abbondante acqua, provate ad aggiungerne ancora un po’ nella dose di alimenti in scatola che gli servite ogni giorno. L’acqua è fondamentale all’interno dell’alimentazione del gatto, ecco perché è importante far bere acqua al gatto.

La scienza ha dimostrato che i gatti obesi tendono a perdere peso più velocemente quando seguono un regime alimentare con un contenuto d’acqua maggiore, ecco perché in questi casi gli esperi consigliano di utilizzare il cibo in scatola.

Trucchi e segreti per far bere il gatto

Quello di somministrare il cibo umido, al posto di quello secco, può essere un’astuta soluzione, tuttavia, questi piccoli consigli, che troverete qui di seguito, vi aiuteranno a incoraggiare il gatto a introdurre i liquidi, fondamentali per la salute del gatto e per la sua idratazione.

Consiglio 1

Scegliere una ciotola da cui il gatto vorrà bere e assicuratevi che sia di suo gradimento, sia per l’ampiezza che per il materiale. Sapevate che i gatti preferiscono le ciotole in vetro, metallo e ceramica a quelle in plastica? Inoltre, alcuni gatti amano bere dal bicchiere, quindi, durante la giornata potreste essere voi a fornirgli un apporto superiore di acqua proprio da un bicchiere di carta. E ancora, ricordatevi che i gatti amano bere da un contenitore pieno.

Consiglio 2

Per far bere più acqua al gatto, assicuratevi che la sua ciotola, non solo sia sempre piena di acqua fresca e potabile, ma anche che questa si trovi a portata di zampa. I nostri amici felini a volte sono davvero pigri e pur di non andare alla ricerca della loro ciotola, rinunceranno a bere. La soluzione? Posizionate più contenitori di acqua all’interno dell’ambiente domestico, soprattutto quando lo spazio è molto ampio.

Consiglio 3

Sapete che il gatto, esattamente come altri animali, ama bere da una fonte di acqua corrente? Se avete uno spazio esterno con delle fontane, accompagnate il vostro animale a quattro zampe per far sì che possa farsi una bella scorpacciata di acqua fresca e potabile.

Consiglio 4

Se fate fatica a far bere più acqua al gatto, considerate anche la possibilità di offrire altri liquidi che il gatto potrebbe trovare gustosi. Qualche esempio? L’acqua rimasta dopo la cottura del pollo o del pesce, dopo essere fatta raffreddare ovviamente, oppure frullare pesce o carne destinati all’animale in modo da creare una zuppa o un brodo che contenga ulteriore acqua.

Consiglio 5

Avete mai sentito parlare di fontanelle d’acqua per animali? I gatti che voglio solo acqua corrente apprezzeranno, ma è necessario tenere sempre ben puliti i filtri.

Consiglio 6

Per far bere più acqua al vostro gatto potete avvalervi di una bottiglia di acqua naturale e fresca, da tenere in frigo in estate, e da somministrare al gatto che ama l’acqua corrente e che al contrario è infastidito dall’odore del cloro dell’acqua del rubinetto.

come far bere il gatto

Conclusioni

Il gatto è un animale che tendenzialmente non beve tantissimo e sicuramente a lui non appartiene la capacità di regolare l’assunzione di acqua, anche nelle variazioni climatico ambientali. Anche in estate infatti, raramente noterete il vostro gatto particolarmente desideroso di acqua, cosa che invece accade con gli altri animali domestici o a noi, esseri umani.

Tuttavia abbiamo detto e ribadito che l’acqua è un nutriente fondamentale per il benessere dei nostri animali domestici, soprattutto quando si presentano determinate patologie a carico renale o legate all’obesità. È nostro compito in questi casi intervenire per favorire l’introduzione del giusto apporto di acqua nella quotidianità del nostro gatto, incoraggiandolo a bere. Il gatto è un modesto bevitore, tuttavia, dove non arrivano le sue capacità, dobbiamo intervenire noi per far sì che il nostro animale domestico sia sano e in forma.

Cosa dovete fare voi? Assicuratevi che i piccoli amici che vivono con voi abbiano sempre tutta l’acqua che gli serve per mantenersi in salute, è vero anche che non dovete sforzare il gatto a bere se non ha voglia perché prima di considerare il fabbisogno di acqua giornaliero, bisogna sempre considerare quello che mangia. Ricordatevi che molti gatti non bevono non perché non hanno sete, ma perché l’acqua che gli si mette a disposizione non è più che pulita e fresca.

Motivo per cui preferiscono bere direttamente dal rubinetto, dove sanno che l’acqua sgorga come dicono loro, perché in fondo lo sappiamo che i nostri felini sono dei grandi esigenti quando si tratta di palato. Quindi, attenzione al vostro ruolo.