Firenze, offresi ricompensa per il ritrovamento di Tali, il gatto scomparso come se nulla fosse

La famiglia è convinta come il gatto si sia nascosto da qualche parte, non pensa possa essere scappato via, altrove, visto il suo atteggiamento

Non si hanno notizie del piccolo Tali dallo scorso venerdì 28 ottobre, data in cui il gatto si è perso, in seguito al suo allontanamento da casa. Ci troviamo a Firenze, tutto è partito da Via Giovanni dalle Bande Nere e non è detto che il gatto possa essersi spostato molto in questi giorni. Cerchiamo di capire assieme il perché.

Secondo il punto di vista dei proprietari, Tali non sarebbe fuggito percorrendo lunghe distanze, ma è molto più probabile che si trovi nei pressi della zona precedentemente citata. La famiglia sostiene come il gatto sia docile ma, tenendo in considerazione quella che è la sua condizione, possiamo immaginare come sia spaventato.

Il micio in questione è un maschietto abbastanza giovane, dal pelo bello folto, in prevalenza bianco macchiato in parte da chiazze nere (una delle quali copre metà del capo). Occhi tondi, di un giallo pieno e corposo; coda folta anch’essa, con la punta bianca, mentre per il resto rimane nera.

gatto corposo dal pelo candido

Molte informazioni non sono riportate nell’appello social della famiglia. Ad esempio non sappiamo se il micio sia in possesso di un microchip, componente fondamentale quando si trattano casi di smarrimento come questi. Non sappiamo nemmeno se il 28 ottobre, il giorno della sua scomparsa, Tali indossava un collare.

Le ricerche vanno avanti, i proprietari però non hanno una pista fissa da seguire, perciò hanno rivolto la loro richiesta d’aiuto ai social. Per incentivare sempre più persone alla ricerca, la famiglia promette una ricompensa in denaro in caso di ritrovamento. Speriamo che, così facendo, si crei appositamente un team di ricerca.

gatto europeo occhi gialli

Si prega di chiamare immediatamente il 349 253 3403 o mandare un messaggio per segnalazioni, avvistamenti o ritrovamenti del piccolo Tali. Ricordate sempre di accompagnare il messaggio con una prova visiva (fotografia) e con indicazioni come data, ora, luogo.

LEGGI ANCHE: Nemi, smarritasi una gatta cieca di nome Lilli, l’appello della proprietaria

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati