Nemi, smarritasi una gatta cieca di nome Lilli, l’appello della proprietaria

Sono due mesi che la povera gatta non torna a casa e non fa sapere nulla di sé, la paura della famiglia è che le possa essere successo qualcosa

Potrebbe esserle successo qualcosa, questa è la sensazione che da due mesi a questa parte accompagna la famiglia di Lilli, una gatta cieca smarritasi lo scorso 31 agosto a Nemi, piccolo comune dei Castelli Romani (Roma). La proprietaria ha voluto denunciare la scomparsa della piccola felina direttamente sui socia, esprimendo tutta la preoccupazione del caso.

Si, perché già per un gatto senza alcun impedimento la vita di strada può essere difficile, per una creatura come Lilli essa diventa praticamente proibitiva. Non abbiamo molte informazioni sulla vicenda, perciò il resoconto della questione non sarà dettagliato come al solito. Ciò però non ci impedisce di amplificare l’appello della famiglia.

Quest’ultima è determinata, sa che non sarà facile, perché non lo è stato in questi due mesi pieni e perché non lo sarà in futuro, almeno fino a quando si scoprirà la verità (se mai essa verrà a galla). Lilli è una gatta molto buona, un po’ diffidente con gli estranei ma generalmente non nega la coccola a nessuno.

gatta con coperta colorata

La piccoletta ha un pelo bicolore, macchiato sia di nero che di un rosso molto chiaro; alcuni tratti la rendono facilmente distinguibile: ad esempio i suoi occhi, di un nero quasi opaco o uno dei suoi orecchi, “strappato” in piccola misura. La gatta dovrebbe essere di piccole dimensioni; non sappiamo se al momento della scomparsa indossava un collare.

Si pensa, seguendo quella che è la narrazione dei proprietari, come Lilli si sia smarrita nel Parco dei Lecci, sempre a Nemi. Da quel luogo però non si conosce la direzione intrapresa dalla felina; ad oggi mancano avvistamenti, segnalazioni di ogni tipo, non si ha una vaga pista di ciò che potrebbe essere successo.

gatta lilli ambiente esterno

Le ricerche proseguono, si, ma non si sa bene dove cercare; la paura di tutti è che qualcosa di brutto possa essere accaduto alla cara Lilli, ma è ancora tutto da scoprire e fino a quando non ci saranno certezze si potrà ragionare solamente su delle ipotesi più o meno probabili. Per informazioni, contattare il 347 067 4222.

LEGGI ANCHE: Cavi di Lavagna, Soriano di nome Olivia risulta smarrita da mesi, la proprietaria non si arrende

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati