Gatti e meteo: sanno percepire i cambiamenti climatici?

Gatto che guarda fuori dalla finestra

Parliamo di percezione dei nostri amici a quattro zampe, provando a rispondere ad una domanda che da sempre divide il mondo in due: i gatti sanno percepire i cambiamenti del meteo?

Da secoli e secoli si parla delle capacità percettive dei felini. Leggende e i miti aleggiano intorno a questo animale così misterioso, che da sempre ha interrogato gli esperti di tutto il mondo.

Gatto contro finestra bagnata

In fin dei conti si sa, i gatti sono animali fuori dal normale. Con i loro comportamenti sempre difficili da interpretare, restano una delle specie più difficili da comprendere.

E che dire, della loro capacità di percepire i cambiamenti climatici? Secondo gli esperti di tutto il mondo non ci sono dubbi: i gatti sanno capire in anticipo i cambiamenti del meteo.

Gatto con occhiali da sole

I gatti capiscono quando il meteo cambia: ecco come ci riescono

In linea generale, possiamo dire che questa loro capacità percettiva la si deve al fatto che si tratta di animali estremamente sensibili. I felini, infatti, sono in grado di riconoscere per tempo tutti i cambiamenti che riguardano la temperatura, la pressione atmosferica e anche la luminosità

Ma come ci riescono? Il merito va tutto ai loro baffi,alle loro orecchie e al loro pelo. Vi abbiamo già parlato delle vibrisse, spiegandovi che cosa sono e a che cosa servono.

È bene ricordare, dunque, che i baffi rappresentano una delle parti del corpo più importante dei felini. Grazie alle vibrisse, infatti, i gatti riescono a percepire i cambiamenti di temperatura e anche i vari spostamenti d’aria.

Gatto che si ripara dal sole

E non è finita qui, perché anche le orecchie hanno la loro parte da protagoniste in questa loro capacità. Le orecchie dei nostri felini, infatti, sono molto più sviluppate delle nostre. Questa loro caratteristica, rende i gatti molto più abili a sentire suoni in lontananza, come ad esempio i tuoni.

In ultimo, anche il pelo dei nostri amici a quattro zampe ha il suo ruolo fondamentale in questa caratteristica. sembra, infatti, che quando nell’aria c’è troppa umidità, esso ne risenta.

I segnali che il gatto manda quando il meteo sta cambiando

Oltre ad avere questa straordinaria capacità, i gatti sono anche in grado di farci capire se il meteo sta cambiando.

Riallacciandosi al discorso sul pelo, possiamo dire che se il vostro amico a quattro zampe inizia a leccarsi improvvisamente, proprio a causa della forte umidità accumulata, il tempo sta cambiando.

Gattino sotto la pioggia

Un altro segnale è rappresentato dal gatto che inizia a correre per casa. Il cambiamento climatico, infatti, potrebbe elettrizzarlo a tal punto da farlo diventare iperattivo, come eccitato.

Legate a questo comportamento, ci sono anche alcune credenze popolari che, al momento, non hanno alcun fondamento scientifico.

Si racconta, infatti, che quando sta per iniziare a piovere, il gatto inizi a starnutire, a inclinare la testa o a leccarsi un orecchio.