Gattina abbandonata davanti ad un rifugio

Questa gattina ha avuto la fortuna di esser stata abbandonata proprio davanti ad un rifugio, ora sta attraversando un momento difficile

Questa storia purtroppo è tragica perché parla di un abbandono, e in un giorno del tutto particolare. Infatti, la storia che sto per raccontarvi oggi parla proprio di una dolcissima gattina abbandonata davanti ad un rifugio. E questo accadde proprio l’8 marzo, il giorno in cui si dovrebbe festeggiare una giornata importantissima come quella della donna. La gattina, tra l’altro anche lei una bellissima femmina, non desiderava certo un abbandono simile, e non pensava che l’avrebbero lasciata con tanta facilità.

Ma fortunatamente questa volta la pelosetta era di fronte ad un rifugio, non come moltissime altre volte in cui questi piccoli pelosetti vengono portati per strada. E facendo in questo modo li si condanna quasi sempre a morte certa. Questa volta non accadde, e la piccola si ritrovò subito tra le braccia dei volontari del rifugio che non vedevano l’ora di prendersi cura di lei.

Non gli fecero mancare nulla già dal primo istante e quasi non le fecero sentire la pressione dell’abbandono. Ma la piccola, emotivamente parlando, ancora si sta riprendendo dal forte shock. E questo si notava moltissimo dai tremori che aveva in continuazione, o dal fatto che rimase per ore rannicchiata in un piccolo angoletto. Ecco a voi la sua storia.

Questa dolcissima gattina abbandonata davanti ad un rifugio, fu abbandonata proprio il giorno della festa mondiale della donna. E proprio per questo motivo ora si chiama Mimosa. Un nome che le si addice moltissimo dato il suo pelo morbido e soffice.

Tutti vorrebbero coccolarla ma la strada che la separa dal tornare felice e spensierata è ancora molto lunga. E tutti si stanno adoperando per farla sentire a casa nonostante l’abbandono. In questo rifugio di Senigallia trattano i piccoli gattini veramente con i guanti.

E siamo sicuri del fatto che la piccola si troverà benissimo. Inoltre, è positivo il fatto che l’abbandono fu di fronte al rifugio, altrimenti chissà cosa le sarebbe potuto succedere.

LEGGI ANCHE: Garfield, il gatto abbandonato dopo il trasloco

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati