Gattina dolcissima cerca di alimentarsi dall’orecchia del padrone, scambiandolo per la sua mamma (VIDEO)

Questo comportamento è tipico dei gattini allontanati troppo presto dalla mamma

gatitna morde orecchia

I gatti sono creature adorabili e meravigliose e numerosi sono i video divenuti virali in internet dove possiamo ammirarli in tutta la loro dolcezza.

Questo che vi proponiamo ha come protagonista una gattina tenerissima che scambia il suo padrone per la mamma, tanto che cerca di succhiare il latte dalla sua orecchia.

Luna è una cucciola che è stata troppo presto allontanata dalla mamma

gattina coccole padrone

 

Yuri Amialiusik è un ragazzo che vive a Brest in Bielorussia. Si trova in casa con suo fratello e Luna, una micina recentemente adottata, quando quest’ultima inizia a manifestare un grande affetto nei suoi confronti e a cercare di alimentarsi da un punto un pò strano: la sua orecchia.

Yuri ha trovato questa gattina randagia poco tempo fa nella cantina di casa sua. Se ne è innamorato a prima vista e ha deciso di adottarla per la vita.

Fra i due è nato immediatamente un grandissimo feeling tanto che la micetta gli sta sempre appiccicata, facendo fusa e cercando coccole.

Al momento la gatta ha circa sei mesi.

Nel video Luna mordicchia l’orecchia del padrone

Nelle tenerissime immagini del video che vi proponiamo, possiamo vedere la dolcissima gattina accoccolata vicino alla faccia di Yuri. Gli mordicchia l’orecchia e sembra quasi cercare di volerla succhiare, come fanno i gattini con la mamma.

Il suo è sicuramente un segnale d’affetto verso l’uomo che l’ha salvata dalla strada.

È un tipo di comportamento molto comune nei gattini che sono stati allontanati troppo presto dalla loro mamma. È comunque anche possibile che si comporti così perché si sente annoiata.

In questo caso, la soluzione perché smetta di farlo è cercare di distrarla con un altro giocattolo.

In rari casi questo comportamento o “mania” ( che a noi comunque sembra tanto dolce) può essere associata a qualche tipo di malattia, perciò in caso di dubbi è sempre meglio consultare il veterinario.