Gattini e primi giochi: quali sono i giocattoli migliori?

I primi giochi per gattini devono essere stimolanti sia fisicamente che mentalmente, ma soprattutto sicuri per la loro salute

giocattoli per gattini

Giocare per un micio non è soltanto un modo per divertirsi ma costituisce un punto cruciale per la sua educazione e la sua crescita. Ecco perché è importante saper scegliere con cura i primi giochi adatti ai gattini e in grado di aiutarli nelle prime fasi di vita.

Quando adottiamo un cucciolo è essenziale imparare a prendercene cura al meglio, cosa che non si limita a vaccinazioni e visite dal veterinario ma comprende anche creare l’ambiente più adatto a lui.

I gattini devono star bene fisicamente ma anche mentalmente perciò dobbiamo concedergli del tempo insieme che sia costruttivo sia per cementare il nostro rapporto che per insegnargli le cose essenziali che li accompagneranno per tutta la vita.

I primi giochi per i gattini sono il primo passo per conoscere se stessi e imparare a interagire con il mondo che li circonda.

Ed è importante che siano utili ma soprattutto sicuri, proprio come quando scegliamo i giocattoli per i nostri bambini.

I gattini devono poter sfogare tutte le loro energie mediante il gioco conciliando l’attività fisica essenziale per lo sviluppo di ossa e muscoli all’esercizio mentale, consentendogli dunque di mettere a frutto i loro naturali istinti felini.

Primi giochi per i gattini: cosa sapere

gattini che giocano insieme

Accudire in casa dei gattini vuol dire innanzi tutto assicurarci che abbiano a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno.

Deve essere nostra premura rendere l’ambiente domestico stimolante e sicuro per la loro crescita sia fisica che mentale.

Oltre alla lettiera e alle ciotole, che non possono mai mancare per qualsiasi cucciolo, dobbiamo munirci di accessori con i quali i gattini possano giocare e trascorrere il proprio tempo in modo costruttivo e istruttivo.

Ecco perché i primi giochi per i gattini vanno scelti con cura. Se non sappiamo che pesci prendere possiamo, come sempre, chiedere consiglio al nostro veterinario di fiducia.

Teniamo conto di una cosa fondamentale: i gattini, come i cuccioli di qualsiasi specie, sono dei piccoli curiosoni con una voglia matta di scoprire il mondo che li circonda.

I primi passi sono fondamentali per prender confidenza con il proprio corpo, i propri equilibri e movimenti ma anche per conoscere a fondo l’ambiente in cui vivono.

Crescendo è inevitabile che questo ambiente li condizioni, perciò se la casa è un luogo noioso e privo di stimoli rischiamo che da adulti diventino fin troppo sedentari.

Cerchiamo dunque di procurare ai nostri amati gattini dei primi giochi utili non solo per mantenerli attivi fisicamente ma soprattutto per stimolarli mentalmente e nel modo giusto!

Quali sono i primi giochi adatti ai gattini

gattino gioca con una piuma

I primi giochi dei nostri gattini vanno scelti con cura, devono essere stimolanti e allo stesso sicuri per la loro salute.

È bene affidarsi a negozi specializzati in cui possiamo acquistare giocattoli a norma. Ricordiamo sempre che la sicurezza dei nostri mici ha la priorità su tutto!

Per il resto i primi giochi adatti ai gattini molto piccoli non sono difficili da reperire e basta davvero poco per farli divertire e renderli felici.

Le palline sono un vero must per tutti i gattini, degli oggetti tanto semplici e basilari quanto divertenti e stimolanti.

Basta lasciare una pallina sul pavimento e vedrete che il micio ne sarà attratto come una calamita!

L’importante è che sia di gomma e non di un materiale troppo duro che potrebbe danneggiare i dentini e che non sia colorata con sostanze tossiche che potrebbero causargli problemi di salute.

Per i gattini i primi giochi si basano essenzialmente sul movimento e sull’istinto di caccia. Oltre alle palline che rotolano da inseguire possiamo acquistare dei divertentissimi giochi in movimento a forma di animale con cui li faremo davvero felici.

Topini, pesciolini e pupazzetti di qualsiasi altra forma, magari con dei sonaglini che ne stimolino anche l’udito o con delle piume colorate tutte da rincorrere e acciuffare.

Teniamo a mente sempre una cosa: ai gattini piace qualsiasi cosa in movimento perché per istinto la inseguono per acchiapparla!

Non dimentichiamo il tiragraffi!

gattino si fa le unghie sul tiragraffi

Quando adottiamo uno o più gattini e dobbiamo acquistare i primi giochi non possiamo di certo dimenticare il tiragraffi.

Il tiragraffi, non smetteremo mai di ripeterlo, è un accessorio essenziale per la crescita e lo sviluppo psico-fisico di qualsiasi gatto che vive dentro casa.

Deve essere naturalmente adatto alle dimensioni del gattino, resistente ai graffietti e progettato per consentirgli di arrampicarsi su proprio come se fosse un albero in giardino.

Tutti i gatti hanno bisogno del tiragraffi ma, a differenza di quanto credono in molti, questo accessorio non serve soltanto a farsi le unghie.

Il tiragraffi è una vera e propria palestra in miniatura che sviluppa le abilità di ogni gattino, gli consente di fare del sano “stretching” per allungare ossa e muscoli e soprattutto è utile per mettere a frutto tutte le loro energie.

Ma i benefici del tiragraffi non si limitano a questi. I gattini che lo usano sin da subito evitano di annoiarsi o accumulare stress e, in più, vengono distolti dal graffiare e distruggere mobili e divani.

Gli errori da evitare assolutamente

Per i padroncini alle prime armi è naturale fare degli errori di valutazione, anche nella scelta dei giochi per i propri gattini.

Talvolta crediamo di fare il bene del nostro micio senza renderci conto di metterlo in una situazione di potenziale pericolo.

Non facciamocene una colpa, limitiamoci piuttosto a capire quali errori dobbiamo assolutamente evitare per tenere i nostri cuccioli al sicuro.

Innanzi tutto teniamo a mente che anche gli oggetti apparentemente innocui spesso potrebbero essere pericolosi per i gattini.

Finché parliamo di palline o foglietti di carta non c’è nulla da temere, ma farli giocare con altri oggetti che contengono delle piccolissime parti che potrebbero staccarsi a forza di graffi e morsi è potenzialmente rischioso.

I primi giochi adatti ai gattini non dovrebbero mai essere troppo piccoli o fragili perché ogni piccola parte può essere ingoiata e causare lesioni alla bocca o soffocamento.

Altro errore da evitare è lasciare che il gattino giochi con i sacchetti di plastica. Ai gatti piace tantissimo intrufolarsi in piccoli spazi, proprio come i sacchetti, ma la plastica è un materiale assolutamente “out” per i nostri amati felini.

Meglio munirsi di casette di legno o sughero che non solo fanno da rifugio in cui giocare a nascondino o schiacciare un sonnellino, ma anche da tiragraffi per stiracchiarsi e farsi le unghie.