Gattini d’inverno: consigli utili per tenerli al caldo dalla nascita ai primi mesi

Gattini d'inverno: tutti i consigli utili per tenerli al caldo

gattini d'inverno

Sappiamo bene che i felini sono animali in grado di vivere all’aperto anche nei mesi più freddi dell’anno, perché dotati di una temperatura corporea più elevata rispetto alla nostra. Nonostante questo, i gattini d’inverno possono comunque avere problemi con il freddo, soprattutto se appena nati.

Generalmente, infatti, nei primi giorni di vita è la mamma gatta a scaldare i suoi piccoli. Ma se dovesse essere assente, allora dovrete essere voi ad occuparvi di una fase così delicata della loro vita. Il freddo può risultare addirittura letale nelle prime settimane del gattino. Vi consigliamo allora di armarvi di quanto necessario per fare in modo che i piccoli vivano in un ambiente caldo. E questo vale tanto per i primi giorni di vita quanto per i mesi successivi.

Gattini appena nati: come tenerli al caldo in inverno

Se vi capita di trovare una cucciolata di gattini appena nati e non vedete la mamma nei dintorni, la prima cosa di cui preoccuparsi è la temperatura corporea dei piccoli. Come sapranno bene gli esperti di felini, nelle prime due settimane di vita questi animali non sono assolutamente in grado di regolare la propria temperatura. Un compito che generalmente spetta a mamma gatta, laddove ci fosse. È lei a mantenere i gattini al caldo e ad insegnargli come scaldarsi, così da evitare che possano essere soggetti ad episodi di ipotermia.

Come fare quindi per garantire ai piccoli il calore di cui hanno bisogno nelle prime due settimane di vita? Costruendo un ambiente che mantenga una temperatura costante tra i 38 e 39 gradi. E sappiate che spesso non bastano affatto coperte pesanti per evitare che i cuccioli si raffreddino, ma ci sarà bisogno di ricorrere a strumenti ben più specifici. Il termoforo o la coperta termica, riscaldabili tramite elettricità, sono due soluzioni ottimali per tenere al caldo i gattini d’inverno, soprattutto nei primi dieci giorni di vita.

gattini d'inverno

La soluzione ideale sarebbe quella di avvolgere questi apparecchi in un panno e disporli nella cassetta dei gattini, in modo che il calore sia rilasciato in maniera costante, senza sbalzi termici. Se necessario, potete anche ricorrere a bottiglie e borse dell’acqua calda, avvolte in un tessuto così da evitare che il piccolo possa bruciarsi o surriscaldarsi. In ogni caso, qualunque soluzione adottiate, è importante che monitoriate le condizioni dei gattini, così da vedere se davvero presentano o meno sintomi di ipotermia. In linea di massima, qualche tremolio lungo il corpo può indicare che il felino sente freddo, ma se notate sintomi quali rigidità muscolare e poca reazione agli stimoli, fareste bene a chiamare un veterinario.

Come capire se il gattino ha freddo

Trascorse le prime settimane di vita, il gattino impara a regolare la propria temperatura corporea. Ma questo non significa che non possa avere freddo nel corso delle giornate invernali più difficili – anche se vive in casa -. A questo punto, la domanda che dobbiamo farci è: come capire se il gattino ha freddo? In realtà è più semplice di quello che credete. Quando cominciano a soffrire il freddo, i felini vanno subito alla ricerca di fonti di calore. Se vedete che il vostro micio comincia a tremare e a nascondersi sotto le coperte per cercare un po’ di tepore, il segnale è abbastanza chiaro. Controllate anche il naso del vostro gattino: se è molto asciutto, è probabile che abbia la febbre o si sia raffreddato. Adesso, quindi, non ci resta altro che capire come tenere caldi i nostri piccoli amici a quattro zampe.

gattini d'inverno

Gattini d’inverno: come tenerli al caldo

Volete essere sicuri che il vostro gattino non soffra il freddo in inverno? Allora vi suggeriamo di cominciare ad allestire una cuccia che sia il più possibile calda ed accogliente. Scegliete qualcosa che sia ben isolata termicamente, e disponetevi all’interno delle coperte di lana pesante, in modo tale che il piccolo possa ripararvisi all’interno. Nel caso in cui questo rimedio non dovesse bastare, il che vale soprattutto per chi vive in regioni molto fredde, potete ricorrere all’utilizzo di cuscini termici. In questo caso, utilizzando l’energia elettrica, potrete scaldare il cuscino per creare un ambiente più caldo per il vostro gattino.

Si tratta di soluzioni semplici, valide soprattutto se il micio trascorre molto tempo in casa. E questo è un dettaglio a cui dovrete fare molta attenzione nei mesi invernali. È piuttosto ovvio, ma noi vogliamo comunque dirvelo: il modo migliore per tenere i gattini al caldo durante la stagione fredda è tenerli in casa. Questo significa che dovrete fare di tutto per limitare la curiosità del micio ed evitare di farlo uscire. Le sue scappatelle fuori casa potrebbero comprometterne la salute, finendo con il farlo ammalare. Ma non è detto che riusciate a farlo, anche se davvero vi impegnate a chiudere finestre e porte di casa. Cercate di fare quello che potete, ma soprattutto assicuratevi di lasciare sempre la cuccia in un luogo caldo e protetto. Quando il micio tornerà dalla sua fuga quotidiana, saprà dove riscaldarsi.

gattini d'inverno

Attenzione all’alimentazione e altri consigli utili

Potremmo anche suggerirvi di proteggere i gattini d’inverno con un cappottino o un maglione, ma non tutti gli esemplari amano essere vestiti. E noi sappiamo bene che i felini non si lasciano convincere facilmente. In ogni caso, se riuscite a convincere il vostro micio, l’idea di utilizzare un indumento per tenerlo caldo anche fuori casa non è affatto male. Ma non è il solo accorgimento utile. Se non riuscite a tenere in casa il vostro gattino, allora dovrete prendere qualche provvedimento anche per quanto riguarda la sua alimentazione.

Infatti, se il micio trascorre molto tempo all’aria aperta, avrà bisogno di una dieta con un maggiore apporto calorico, il che non si traduce obbligatoriamente in un cibo molto grasso. Per mantenere costante la sua temperatura corporea, il felino ha bisogno di maggiore energia, e voi dovrete fornirgliela attraverso pasti più nutrienti – e non solo più abbondanti -. Ricordatevi anche sempre di mettere a disposizione del piccolo una ciotola d’acqua, perché questa è fondamentale nella sua alimentazione. Chiaramente, se il vostro micio trascorre tutto il tempo sul divano sotto le coperte, non dovrete affatto cambiare la sua dieta.

In conclusione, con qualche piccolo accorgimento riuscirete a tenere i vostri gattini al caldo e ad assicurargli un’ottima salute.