Gattino muore di paura per i botti di Capodanno

Un gattino muore di paura a causa dei botti di Capodanno. Nel Salernitano, è stato ritrovato con gli occhietti sgranati: non ha retto ai forti rumori

Un gattino muore di paura perché non riesce a resistere ai fuochi d’artificio che, purtroppo, ancora oggi si usa sparare durante l’ultimo dell’anno.

È accaduto nel Salernitano, e non si tratta della prima vittima dei botti. Sono molti, infatti, gli animali – cani e gatti in special modo – che vengono letteralmente sopraffatti dal terrore e muoiono di crepacuore.

Cosa è successo

Ecco cosa è accaduto a questo piccolo e indifeso amico a quattro zampe. E così succede a tanti randagi che si trovano per le strade durante la notte di Capodanno. Un gattino muore di paura a causa dei forti rumori che provocano i botti: non resiste al terrore.

È stato ritrovato con gli occhietti sgranati e sporco di feci questo sfortunato micetto che non è riuscito a gestire l’angoscia che i fuochi d’artificio provocano in tutti gli amici a quattro zampe, e chi ne ha uno in giro per casa lo sa bene.

Morto di paura

Il suo cuore non ha retto alla paura dei petardi che ancora sono una tradizione di Capodanno. Ha attraversato il ponte stanotte, in uno dei modi peggiori che possano esserci: divorato da un terrore ingestibile, per i forti rumori che gli hanno fatto credere di essere in grave pericolo.

È probabile che si sia sentito in trappola, nonostante con lui ci fossero la mamma e i fratellini. Chissà quanta sofferenza avrà provato prima che il suo cuore smettesse di battere. Così succede a tanti animali – più o meno cuccioli – in tutta Italia durante i festeggiamenti che accolgono il nuovo anno.

Un giorno di gioia che per tanti si trasforma in una vera e propria tragedia. Non c’è un cane e un gatto che non provino fastidio per i botti, la maggior parte si rifugia sotto il letto o tra le braccia dei proprietari in cerca di conforto, ma i randagi non hanno questa possibilità. Ogni primo gennaio si contano le vittime di un gioco che non ha nulla di divertente.

Molte sono le città italiane che hanno vietato l’utilizzo dei botti, ma purtroppo ancora sono in tanti a trasgredire. Nella speranza che questa stupida tradizione non si ripeta l’anno prossimo, noi comunque vi diamo un decalgo da seguire per gestire la paura dei gatti a Capodanno.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati