Gattino si perde e va dagli escursionisti a chiedere aiuto

Questo povero micio si era perso in montagna e non riusciva più a tornare a casa, per fortuna, ha incontrato le persone giuste

La storia di questo gattino è davvero assurda. Si era perso su una montagna piena di neve e la sua unica fortuna è stata quella di trovare le persone giuste. Infatti, dopo aver chiesto aiuto a degli escursionisti, ha riabbracciato la sua famiglia.

Tutto è iniziato mentre Cyril ed Erik Rohrer stavano scalando il Monte Britsen in Svizzera. Ad un certo punto, il loro gruppo di sci si è trovato davanti un bellissimo micio. Sembrava però, che quel felino si fosse perso dato che era molto nervoso.

Era molto difficile che abitasse lì e tutti gli altri segni, indicavano che quel gattino si era allontanato dalla città e si era perso in montagna. Gli sciatori non sapevano cosa fare. Non avevano idea di dove fosse la famiglia del micio.

Ad un certo punto però, il micio ha iniziato a seguire gli escursionisti. Ed è stato proprio in quel momento che tutti hanno capito che cercava aiuto per tornare a casa. Lui non voleva restare solo ancora una volta, cercava solo qualche umano che potesse salvarlo.

“Ha iniziato a tremare e le sue zampe hanno iniziato a sanguinare per la neve dura e fredda. A volte lo prendevamo in braccio e lo portavamo noi. Era troppo esausto per camminare in salita”, ha raccontato Cyril. Con fatica, però, il gattino è riuscito a seguirli fino in cima.

La sua casa si avvicinava sempre di più. Dopo aver incontrato altre persone, gli escursionisti hanno saputo che quel micio era lì da quattro giorni. Non capivano perché nessuno lo avesse aiutato e volevano assicurarsi che arrivasse a casa sano e salvo.

gattino

Ma mentre scendevano dalla cima della montagna, hanno incontrato un altro gruppo che si è offerto di riportare a casa il gattino. Dopo tanta fatica, fortunatamente, il micio è riuscito a riabbracciare la sua famiglia. Ora è di nuovo felice insieme ai suoi umani e Cyril ed Erik Rohrer hanno detto che non lo dimenticheranno mai.

LEGGI ANCHE: Parkes, il veterinario di 93 che è in pensione, ma costruisce sedie a rotelle per animali disabili

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati