Gattino sopravvive ad un intervento particolare

Questo gattino è davvero forte perché sopravvive a questo intervento che gli ha salvato la vita

Questa storia vi stringerà il cuore sicuramente perché è davvero un miracolo che questo dolcissimo gattino sia ancora vivo. Infatti, la storia che sto per raccontarvi oggi parla proprio di un dolcissimo gattino che sopravvive ad un intervento chirurgico davvero particolare. Proprio perché, non si sa ancora bene come, si è andato ad incastrare in un mucchio di ami da pesca, andando lui stesso ad infilzarsi.

Il piccolo non sapeva come poter sopravvivere dal momento che aveva aghi da pesca infilati quasi ovunque. Sicuramente era attratto dall’odore di pesce che quegli ami avevano, non rendendosi conto che potevano essere davvero molto pericolosi. E così è stato, perché venne trovato quasi in fin di vita, distrutto dal dolore e dalle ferite. e lo portarono immediatamente in una clinica veterinaria per poter essere operato il prima possibile.

Fortunatamente le persone che lo trovarono non lo lasciarono lì, in balia degli eventi, me lo salvarono. Il piccolo pelosetto, infatti, oggi si trova benissimo e sta recuperando le forze nella clinica dove lo hanno operato. Sicuramente ora non si avvicinerà più agli ami da pesca. Ma leggiamo bene com’è andata la sua storia.

Questo dolcissimo gattino che sopravvive ad un intervento chirurgico molto particolare ora è salvo. Il piccolo pelosetto si chiama Biscuit e vive in una cittadina di porto in Inghilterra. E proprio qui, mentre si faceva i fatti suoi camminando per strada, incontra questo mucchio di ami da pesca. Avrà pensato di essere vicino alla sua preda, c’era il mare, c’era l’odore di pesce.

E quindi si è tuffato in quel mucchio senza pensarci due volte. Ma questo a fatto si che si infilzasse la bocca con un amo davvero profondo, passando da parte a parte la pelle. E anche sulla sua zampetta, aveva un amo grandissimo infilato.

Insomma, è stato molto fortunato il nostro amico pelosetto che lo abbiano subito trovato e portato in clinica veterinaria. E soprattutto non smetterà mai di ringraziare le sue dottoresse, che lo hanno salvato in brevissimo tempo.

LEGGI ANCHE: Il salvataggio della gattina Miss Meesa

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati