Gatto distrugge un lego Doraemon fatto di 2000 pezzi

Gatto Doraemon

Oggi vogliamo raccontarvi la storia del gatto che ha distrutto un’assemblaggio di Lego Doraemon fatto di 2000 mila pezzi, rendendosi protagonista di un gesto davvero degno della fama dei nostri amici a quattro zampe.

Perché se avete una palla di pelo a gironzolare per casa, dovreste sapere molto bene che i gatti sono molto attratti dal combinare guai.

Quasi come se fosse una vera e propria arte la loro. Se c’è qualcosa che assolutamente non devono e non possono fare, state pur certi che la faranno.

Gatto Doraemon

Come ad esempio appendersi alle nuove tende di casa oppure lisciarsi le unghie sul nuovo divano appena arrivato. E a proposito di questo: il tuo gatto graffia il divano? Ecco come puoi farlo smettere.

Il gatto protagonista della storia di oggi, di cui non conosciamo il nome, si è reso protagonista di un guaio talmente grande che in poco tempo ha fatto il giro del web.

A raccontarlo ci ha pensato il suo proprietario, un uomo che lavora in un negozio di giocattoli in Thailandia.

Gatto che ha distrutto un Doraemon

Lui si chiama Phumai Phornthong ed ha una grandissima passione: le costruzioni Lego. Come detto è il proprietario di un negozio di giocattoli, nel quale passa la maggior parte del suo tempo insieme al suo amico a quattro zampe.

Qualche tempo fa ha fatto un ordine molto costoso. Ha comprato un assemblaggio Lego di Doraemon, il gatto protagonista del manga disegnato e scritto da Fujiko F. Fujio.

Una scultura di ben 2000 pezzi. Un Lego dal valore di 150 dollari se smontato che, una volta assemblato, avrebbe moltiplicato il suo valore.

Gatto che ha distrutto un Doraemon

E così Phumai ha dedicato anima e corpo a questa missione. Una settimana di duro lavoro che, alla fine, ha portato al risultato sperato.

È riuscito a montare la Lego del gatto Doraemon. Peccato che, poco dopo, ci abbia pensato il suo felino a distruggere il suo capolavoro.

In un attimo di distrazione, infatti, il gatto ha distrutto l’assemblaggio. E non contento, ha anche giocato con i pezzi di Lego spargendoli per tutto il negozio!