Gatto infastidito da un’imposizione, il pigiama della discordia

La condivisione totale da questi due amici a quattro zampe viene presa sul serio, ma il gatto è infastidito da un’imposizione forse un po’ eccessiva

Quando si condivide tutto, anche il pigiama. Ma il gatto, a differenza del cane, è infastidito da un’imposizione che reputa decisamente di troppo. Uno dei due amici a quattro zampe è meno possibilista, non contento di aver subito questo scherzetto, ma alla fine per amore si sopporta tutto.

Il dolce Fido appare più tollerante travestito da involtino primavera, mentre l’arrabbiato Miao manifesta tutto il suo disappunto e non vede l’ora di trovare il modo di potersi liberare di questo ennesimo sgarbo messo in atto dal suo compagno di avventure umano.

LEGGI ANCHE: Estelle, la gatta che ha deciso di assumere un babysitter speciale

Le immagini parlano chiaro e non è necessario altro. Un laconico “E ora?” a corredo del post fa comprendere quanto i due protagonisti a quattro zampe non siano per nulla felici di dover sottostare alla decisione dell’umano dispettoso (uno più dell’altro).

Gatto infastidito da un’imposizione del pigiama

Nonostante il gatto sia infastidito da un’imposizione, forse per l’amore incondizionato, probabilmente una forza zen fuori dal comune, i due pelosi riescono a gestire la situazione senza corse all’impazzata o tentativi maldestri (e anche potenzialmente pericolosi) di sfuggire alla ‘camicia di forza’.

È chiaro che l’autore di quello che potremmo definire uno scherzo conosce bene i suoi amici a quattro zampe. Sa che la loro indole gli permette di prendersi certe libertà e che non corre rischi.

In caso contrario, si sconsigliano determinati esperimenti. In base al carattere degli attori in gioco, infatti, c’è il rischio di causare ansie e nervosismi inutili. Oltre che reazioni che possono essere difficili da ridimensionare. Questa componente impazzita potrebbe mettere in pericolo bipedi e quadrupedi.

Fortunatamente, il Gatto Europeo è abbastanza socievole e affabile con altri animali. Il suo unico obiettivo è quello di trovare dei compagni di giochi. Ma una precisazione è d’obbligo: deve essere sottoposto a una corretta socializzazione.

Se ci preoccupiamo di far crescere insieme il nostro amico a quattro zampe con altri pet, di sicuro la convivenza non sarà un problema! Fondamentale è cercare, in ogni modo possibile, di abituare i cuccioli a condividere gli spazi comuni, far capire loro che ce n’è per tutti, che nessuno è un pericolo a causa dell’altro e che tutto si può vivere al meglio e in compagnia.

LEGGI ANCHE: Cisko, il gattino salvato da una turista è alla ricerca di un’adozione felice

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati