Gatto siberiano: problemi di salute

Il gatto siberiano è particolarmente esposto a problemi di salute, soprattutto ereditari. Vediamo quali sono.

siberiano bianco per terra

Il gatto siberiano è esposto al rischio di diverse malattie, la maggior parte delle quali sono ereditarie e sono state trasmesse di generazione in generazione. Fortunatamente molte di esse possono essere trattate da un veterinario, che riporterà l’animale in piena salute. Vediamo ora nel dettaglio quali sono i problemi di salute in cui può incorrere il gatto siberiano.

siberiano in mezzo alla neve

Cardiomiopatia Ipertrofica

La Cardiomiopatia ipertrofica o HCM (da Hypertrophic Cardiomiopathy) è la malattia cardiaca più diffusa tra i gatti. Essa risulta nell’ispessimento di una parte del muscolo cardiaco in corrispondenza del ventricolo sinistro; a lungo andare può risultare fatale perché il cuore, sottoposto a uno sforzo superiore al normale, si indebolisce a tal punto da non riuscire più a pompare il sangue in modo adeguato. Questa malattia può colpire tutti i gatti domestici, ma i siberiani sono più esposti di altre razze al rischio di svilupparla, anche in tenera età.

Rene policistico

Si tratta di una malattia che interessa più che altro i gatti anziani e consiste in una progressiva degenerazione dei reni con l’avanzare dell’età. La presenza di reni ingrossati e malfunzionanti è generalmente un segno di questo problema.

Quello del rene policistico è un disturbo ereditario che provoca la formazione di cisti già alla nascita del gattino. Nel corso del tempo le cisti si allargano e si riempiono di liquido, riducendo gradualmente la funzionalità dei reni. I sintomi sono generalmente perdita di peso, inappetenza, sete eccessiva, minzione eccessiva. È possibile diagnosticare questa condizione nei gattini già dai 6 mesi di vita, ma essendo un disturbo ereditario non ci sono misure preventive da attuare per evitare che soccomba alla malattia: al suo stadio più grave il rene è totalmente compromesso e non vi sono rimedi efficaci.

gatto siberiano sulla neve

Cancro

La forma genetica del cancro sembra colpire solo gli esemplari puri di questa razza. Il cancro ereditario è diffuso in particolare tra i discendenti di alcune linee di siberiani bianchi, ma sono necessari ulteriori studi per confermare la sua presenza in esemplari di altri colori.

Nonostante il cancro ereditario sia un rischio concreto in questi casi, una diagnosi in tempo utile rende possibile un trattamento adeguato: una dieta bilanciata e dei controlli medici regolari sono assolutamente consigliati.

Calcoli alla vescica e FLUTD

I calcoli alla vescica possono formarsi già in tenera età o man mano che il gatto invecchia.  Il veterinario farà in modo di rimuoverli tramite chirurgia o scioglierli almeno parzialmente con un’adeguata terapia farmacologica.

Il siberiano soffre inoltre molto spesso di Sindrome delle Basse Vie Urinarie o FLUTD (da Feline Lower Urinary Tract Disease). È importante conoscere l’albero genealogico dell’animale per sapere se i genitori (o i loro genitori) hanno sviluppato questa malattia, che in realtà comprende tutta una serie di disturbi (calcoli, occlusioni e infezioni alle vie urinarie).

Se il disturbo coinvolge la vescica, i sintomi includeranno sangue nelle urine (ematuria), dolore/sforzo nella minzione, infezione del tratto urinario, tendenza a urinare in luoghi insoliti e a leccarsi i genitali. Fortunatamente si tratta di un problema curabile dal veterinario.

due gatti siberiani

Parodontite

Tutti i gatti possono soffrire di parodontite, ma i siberiani sono particolarmente a rischio di svilupparla. Se la salute del vostro gatto comincia a deteriorarsi per via di questa condizione, l’unica via per combattere l’infezione e dare sollievo all’animale è l’estrazione del dente.