Gatto ucciso con un colpo di carabina; denunciato il colpevole

L'uomo ha preso la carabina e ha sparato alla gatta del vicino. Per fortuna è stato visto ed è scattata la denuncia

La storia che state per leggere è veramente agghiacciante. Il povero gatto protagonista ci ha rimesso la vita ingiustamente. L’uomo ha impugnato la sua carabina e ha sparato all’animale, ferendolo a morte. Per fortuna lo hanno visto ed è scattata la denuncia.

gatto grigio sdraiato

La vicenda si è verificata a Albano (Vercelli) e l’assassino è un uomo di 65 anni residente del luogo. Non si sa cosa abbia spinto l’uomo a compiere questo inaccettabile gesto, ma ora rischia dai 4 mesi ai 2 anni di reclusione. Il signore è infatti stato denunciato al corpo dei Carabinieri con l’accusa di uccisione animale. Ad allarmare le forze dell’ordine è stato proprio il proprietario della povera gatta che ha assistito all’assassinio.

Il proprietario, uomo di 31 anni, ha prima visto l’uomo sparare con la carabina (simile ad un fucile) e solo dopo ha ritrovato la sua fedele gatta Mafalda vicino casa e in condizioni terribili. Il ragazzo ha effettuato un disperato tentativo di salvare la vita all’animale portandolo di gran corsa in una clinica veterinaria, ma Mafalda non ce l’ha fatta; è morta poco tempo dopo il suo arrivo.

arma da fuoco

I medici veterinari hanno effettuato un’autopsia sul corpo dello sfortunato animale ed hanno trovato un piombino calibro 4,5; questo tipo è solito per l’utilizzo di carabine ad aria compressa. Insospettiti dal ritrovamento, e dotati di un mandato di perquisizione, i Carabinieri si sono introdotti nell’abitazione dell’uomo per cercare l’arma del delitto.

Dopo un attento setacciamento dell’abitazione, gli agenti sono riusciti a individuare l’arma e a ricavare anche una confessione del suo proprietario. L’uomo ha affermato di aver commesso il crimine, ma le motivazioni che lo abbiano spinto a farlo non sono ancora del tutto chiare.

É triste pensare che al giorno d’oggi accadano ancora questi episodi spregevoli, ma è proprio per questo che non possiamo permetterci di smettere di lottare per proteggere i nostri amici a quattro zampe.

LEGGI ANCHE: Cloe: la gattina salvata dalla strada che ha cambiato la vita alla sua padrona

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati