George, il gattino con un occhio solo che è finalmente felice grazie al suo angelo custode

George, il gattino con un occhio solo che dopo la solitudine è finalmente felice grazie ad una donna ipovedente

Gatto con un occhio solo

Oggi vogliamo raccontarvi la particolare storia di George, un gattino con un occhio solo che oggi può dirsi felice grazie al suo angelo custode.

La storia di George è una storia di rivincita. Una di quelle vicende che ci aiuta a capire quanto nella vita sia importante non arrendersi mai.

Una storia che ci aiuta anche a capire quanto un piccolo gesto per noi possa trasformarsi in un gesto straordinario per un felino che ha bisogno di aiuto.

Gatto che osserva

Vi raccontiamo molto spesso storie che mostrano il lato peggiore di noi esseri umani. Storie di gatti maltrattati, abbandonati o nel peggiore dei casi uccisi da coloro che dovevano prendersi cura di loro.

Accanto a queste storie terribili, però, è giusto dire che ce ne sono molte altre (e sono la maggioranza!) che mostrano perché gli umani sono definiti i migliori amici degli animali.

Perché al mondo esistono tantissime persone che dedicano tempo, energie e denaro agli animali in difficoltà.

Gatto che osserva

Come ad esempio Kate, la donna protagonista di questa vicenda. Colei che si è trasformata nell’angelo custode del gattino George e che oggi è la sua proprietaria.

Quando George aveva 10 anni il suo proprietario è morto. Il gattino è quindi finito in un rifugio della sua città, a Gildersone, nel Regno Unito.

Il piccolo aveva un occhio solo a causa della Sindrome di Usher. Per lui si prospettava un futuro di solitudine e tristezza.

Se già è difficile che qualcuno decida di adottare un gatto anziano, figurarsi un gatto anziano, con un occhio solo e con la Sindrome di Usher.

Gatto che osserva

Insomma, per i volontari del rifugio il destino del gattino George con un occhio solo sembrava già scritto.

Ma nessuno aveva fatto i conti con Kate, una donna di 38 anni molto amante dei gatti. Dopo aver perso il suo felino Joey, Kate ha deciso di adottare un altro gatto, anche per aiutare l’altro suo micio Spike a riprendersi dal lutto.

Quando Kate ha visto per la prima volta George si è subito innamorata del felino. Anche lei ipovedente, ha capito quanto il gatto avesse bisogno di aiuto.

Come detto oggi George è un gattino felice. Si è ambientato alla perfezione nella nuova casa e oggi vive una vita piena d’amore.

Proprio come Panchini, il gattino con le zampe deformi che è finalmente felice.