Gin e Tonic, i due gattini dal passato difficile che ora cercano la felicità

La storia di Gin e Tonic, i due gattini dal passato difficile che dopo mille sofferenze cercano la felicità

Due gattini che osservano

I protagonisti della storia di oggi si chiamano Gin e Tonic e sono due gattini con un passato davvero difficile. Due amici a quattro zampe che sono al mondo da non molto tempo ma che hanno già dovuto affrontare non pochi problemi e non poche sofferenze.

La storia di questi due amici a quattro zampe arriva dalla Spagna. Una storia che ci aiuta a capire quanto nella vita sia importante non arrendersi mai. E i gatti sono un ottimo esempio su questo.

Perché chiunque tra voi legga le nostre storie con una certa frequenza, dovrebbe sapere molto bene che i gatti sono animali che non si arrendono mai. Animali con una forza d’animo straordinaria.

Le storie che ogni giorno vi raccontiamo ci dimostrano quanto molto spesso i nostri amici a quattro zampe siano in grado di trasformare un triste destino che sembrava già scritto in una vita felice.

E lo fanno grazie al loro coraggio e ovviamente grazie anche all’aiuto di persone che dedicano la loro vita ai felini più sfortunati, ovvero i tanti volontari che lavorano nei rifugi di animali in cerca di una famiglia.

Perché sono stati proprio i volontari di un rifugio a salvare i due gattini Gin e Tonic. Li hanno trovati alla stazione della Metropolitana Aluche, a Madrid.

Li hanno salvati in extremis e li hanno portati nella clinica veterinaria più vicina. I due amici a quattro zampe erano in condizioni disastrose.

Erano deperiti e disidratati e avevano il pelo ricoperto di pulci. Ma per fortuna l’intervento dei suoi angeli custodi è stato tempestivo.

I veterinari che si sono presi cura dei due felini sono riusciti a salvarli e adesso Gin e Tonic stanno affrontando il loro percorso di cure per essere pronti per un’adozione.

Si trovano presso l’Asociaciòn Protectora de Animales Zarpas y Colmillos e presto saranno pronti per una nuova famiglia. Speriamo che in questo la potenza di diffusione dei Social Network sia efficace e che i piccoli trovino presto qualcuno che voglia prendersene cura.

E che possano avere il loro lieto fine come Kiana, la gattina paralizzata che dopo i maltrattamenti oggi è finalmente felice.